Monfalcone dedica una grande mostra a Kandinskij, maestro dell'astrattismo


Alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone è in corso fino al 2 maggio 2022 la grande mostra Punto linea e superficie. Kandinskij e le avanguardie, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia. 

Ha aperto alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone la grande mostra Punto linea e superficie. Kandinskij e le avanguardie, promossa dal Comune di Monfalcone in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, che sarà visitabile al pubblico fino al 2 maggio 2022. Dedicata al maestro dell’astrattismo del Novecento, l’esposizione è curata da Elisabetta Barisoni, responsabile della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro. "Dopo la prima parte dedicata alla Nascita dell’astrazione“, spiega la curatrice, ”la mostra presenta, sempre attraverso i capolavori di Ca’ Pesaro, Le avanguardie astratte e surrealiste. Sulla linea tracciata da Klee e Kandinskij, durante gli anni Venti si inseriscono le sperimentazioni del Surrealismo di Joan Miró, Max Ernst, Antoni Tàpies, la scultura astratta di Arp e di Alexander Calder, le analogie cosmiche di Enrico Prampolini e le forme musicali di Luigi Veronesi. La terza parte della mostra esplora la persistenza dell’Astrazione nel secondo dopoguerra. Negli anni Quaranta la lezione di Kandinskij si declina nel mondo inglese con l’esperienza di Ben Nicholson, nelle esperienze internazionali dell’Espressionismo astratto e in Italia del Fronte Nuovo delle Arti e dell’Astrattismo segnico. Da Emilio Vedova a Mario Deluigi e Tancredi, da Karel Appel a Mark Tobey, le forme dell’astrazione nella seconda parte del Novecento si collocano a metà tra Informale, suggestione lirica e gestuale. La mostra si chiude con una preziosa selezione di scultura, La scultura verso il minimalismo, che completa il percorso con capolavori di Mirko Basaldella, Eduardo Chillida, Luciano Minguzzi e Bruno De Toffoli, a testimoniare la persistenza del dialogo tra astrazione e biomorfismo verso gli anni Cinquanta. Infine la ripresa di un’astrazione radicale, quasi ascetica, si fa strada con le esperienze minimali di Richard Nonas e di Julia Mangold, che introducono il visitatore nel pensiero degli anni Settanta, alla ripresa di una nuova vita dell’arte e delle forme astratte".

“Questa esposizione è costruita con i capolavori delle collezioni della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, uno dei nostri undici straordinari Musei”, sottolinea Gabriella Belli, direttrice della Fondazione Musei Civici di Venezia, “per raccontare l’affascinante viaggio dell’arte astratta dalla sua nascita al nostro contemporaneo. Molte di queste opere sono state acquistate dal Comune di Venezia in diverse edizioni della Biennale, altre sono state donate alla Galleria dagli stessi artisti premiati, a testimonianza di una lunga storia di stima e gratitudine che lega i Musei alla città e alle sue istituzioni culturali, ai collezionisti, ai mecenati e agli artisti. Ca’ Pesaro è custode dell’arte del proprio tempo e qui naturale protagonista di un’importantissima azione culturale”.

"Con Punto, linea e superficie. Kandinskij e le avanguardie, il Comune di Monfalcone ha voluto completare la stagione espositiva 2021 e di inizio 2022", ha aggiunto Anna Maria Cisint, sindaca del Comune di Monfalcone, “segnando nel modo migliore l’azione di riqualificazione della Galleria comunale che è stata portata avanti negli ultimi cinque anni. Il grazie della città alle istituzioni, ai curatori e agli esperti che hanno lavorato per la miglior riuscita di questo grande evento che conferma Monfalcone e la sua Galleria comunale si vertici nazionali e internazionali dei grandi appuntamenti espositivi, nel quadro di una politica culturale volta al rilancio e allo sviluppo anche in questa dimensione della nostra città”.

La mostra è promossa dal Comune di Monfalcone in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e con il supporto di diverse importanti realtà del territorio, quali la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, PromoTurismoFVG, Banca di Credito Cooperativo di Staranzano e Villesse.

Per info: www.galleriacomunaleartemonfalcone.it

Orari: lunedì, mercoledì, giovedì dalle 15 alle 19; venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 19; sabato e domenica solo su prenotazione con visita guidata (durata 45’) nei seguenti orari: 10.00, 11.30, 13.00, 14.30, 16.00, 17.30. Venerdì 24 e Venerdì 31 dicembre dalle 10.00 alle 17.00; sabato 25 dicembre e sabato 1 gennaio chiuso. 

Immagine: Vasilij Kandinskij, Zig zag bianchi (1922; olio su tela, 95 x 125 cm; Venezia, Fondazione Musei Civici, Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraPunto linea e superficie. Kandinskij e le avanguardie
CittàMonfalcone
SedeGalleria Comunale d’Arte Contemporanea
DateDal 18/12/2021 al 02/05/2022
ArtistiVasilij Kandinskij
CuratoriElisabetta Barisoni
TemiNovecento, Vasilij Kandinskij, Astrattismo, Monfalcone

Monfalcone dedica una grande mostra a Kandinskij, maestro dell'astrattismo
Monfalcone dedica una grande mostra a Kandinskij, maestro dell'astrattismo


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


A Firenze il Museo del Novecento dedica una mostra a Medardo Rosso
A Firenze il Museo del Novecento dedica una mostra a Medardo Rosso
Il confino politico a Ustica durante il fascismo. Una mostra a Roma
Il confino politico a Ustica durante il fascismo. Una mostra a Roma
Tintoretto rivisitato da Jorge R. Pombo alla Scuola Grande di San Rocco
Tintoretto rivisitato da Jorge R. Pombo alla Scuola Grande di San Rocco
Antonio Canova in rapporto all'arte antica, una grande mostra porta a Napoli le Tre Grazie e altri capolavori
Antonio Canova in rapporto all'arte antica, una grande mostra porta a Napoli le Tre Grazie e altri capolavori
Antonio Ligabue in mostra alla Reggia Reale di Monza, con 90 opere
Antonio Ligabue in mostra alla Reggia Reale di Monza, con 90 opere
La Triennale di Milano alla sua XXII edizione. Il tema è il legame tra uomo e la natura nelle sue forme distruttive
La Triennale di Milano alla sua XXII edizione. Il tema è il legame tra uomo e la natura nelle sue forme distruttive