A Napoli una mostra su Maurits Cornelis Escher


Dal 1° novembre 2018 al 22 aprile 2019 il PAN - Palazzo delle Arti di Napoli ospita la mostra ’Escher’, dedicata al grande artista olandese.

La grande retrospettiva Escher, che negli ultimi anni ha riscosso grande successo di pubblico in diverse città d’Italia, sarà ospitata nelle sale del PAN | Palazzo delle Arti Napoli dal 1 novembre 2018 al 22 aprile 2019. La mostra presenterà oltre alle opere del visionario genio, Maurits Cornelis Escher (Leeuwarden, 1898 - Laren, 1972), amatissimo dal pubblico, anche un’ampia sezione dedicata all’influenza che il suo lavoro e le sue creazioni esercitarono sulle generazioni successive, dai dischi ai fumetti, dalla pubblicità al cinema: un percorso di 200 opere che parte da Escher per arrivare ai giorni nostri.

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con la M.C. Escher Foundation e curata da Mark Veldhuysen e Federico Giudiceandrea. La mostra sarà aperta fino al 22 aprile 2019. Prezzo del biglietto: intero 13 €, ridotto 11 €. Audioguida inclusa. Per informazioni potete telefonare al numero +39 081 1865991 oppure visitare il sito ufficiale a questo link.

Nell’immagine: Maurits Cornelis Escher, Relatività (1953; 27,7x29,2 cm; The Escher Foundation Collection).

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraEscher
CittàNapoli
DateDal 01/11/2018 al 22/04/2019

A Napoli una mostra su Maurits Cornelis Escher
A Napoli una mostra su Maurits Cornelis Escher


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma