Rimandata la prima grande mostra nel Regno Unito dedicata ad Artemisia


A seguito dell’ampia diffusione del Coronavirus, la National Gallery di Londra ha deciso di rimandare l’apertura dell’attesa mostra Artemisia.

Sospesa e rimandata l’attesissima mostra dedicata ad Artemisia Gentileschi alla National Gallery di Londra. A seguito dell’ampia diffusione del Coronavirus in tutto il mondo, che ha portato a ferree restrizioni sui viaggi e sugli spostamenti, il museo londinese ha deciso di rimandare l’apertura della grande esposizione, prevista per il 4 aprile 2020, a data da destinarsi, quando questa difficile situazione si sarà conclusa. 

Gli organizzatori si augurano di poter aprire al pubblico al più presto la mostra Artemisia e di poter condividere il loro lavoro e lungo impegno il prima possibile.
Dispiaciuto anche il direttore della National Gallery, Gabriele Finaldi, che ha dichiarato che, sebbene sia stata una decisione molto difficile da prendere, è sembrata la più giusta. 

Si tratterà quindi solo di un rinvio temporaneo per la prima grande rassegna nel Regno Unito dedicata alla celebre pittrice secentesca. 

Immagine: Artemisia Gentileschi, Autoritratto in veste di Pittura (1638-1639 circa; Royal Collection Trust © Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

 

Informazioni sulla mostra

CittàLondra
SedeNational Gallery
DateDal 30/11/-0001 al 30/11/-0001
ArtistiArtemisia Gentileschi
TemiSeicento, Artemisia Gentileschi

Rimandata la prima grande mostra nel Regno Unito dedicata ad Artemisia
Rimandata la prima grande mostra nel Regno Unito dedicata ad Artemisia


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma