Ancora due settimane per visitare la mostra di Robert Capa a Trieste


Prorogata fino al 26 novembre la mostra Robert Capa in Italia: a Trieste, all’Alinari Image Museum. In mostra fotografie originali scattate tra il 1943 e il 1944 in Italia.

È stata prorogata fino al 26 novembre 2017 la mostra Robert Capa in Italia, in corso presso l’Alinari Image Museum di Trieste, al Bastione Fiorito del Castello di San Giusto. La mostra racconta gli anni della seconda guerra mondiale in Italia ritratti dal grande fotoreporter di guerra Robert Capa (Budapest, 22 ottobre 1913 – Thái Binh, 25 maggio 1954), che documentò il conflitto tra il 1943 e il 1944: in mostra 5 fotografie originali incorniciate e oltre cento immagini digitali, consultabili attraverso postazioni multimediali. La mostra, curata da Beatrix Lengyel per la parte storico-iconografica e da Massimiliano Pinucci – MbVision per quella multimediale, è promossa dal Ministero delle Risorse Umane d’Ungheria, paese d’origine dell’artista. Le fotografie in mostra provengono dalla serie Robert Capa Master Selection III conservata a Budapest e acquisita dal Museo Nazionale Ungherese tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009: si tratta di 937 fotografie scattate in 23 paesi di 4 continenti diversi.

Robert Capa trascorse la maggior parte della propria vita sui campi di battaglia al fine di documentare i fatti: il fotografo ungherese ha seguito la guerra civile spagnola, la guerra sino-giapponese, la seconda guerra mondiale, la guerra arabo-israeliana e la prima guerra d’Indocina (l’ultima gli costò la vita). Bandito nel 1931 dall’Ungheria, iniziò la sa attività a Berlino e si rese famoso per le sue foto durante la guerra civile spagnola tra il 1936 e il 1939. La sua attività in Italia, quella che la mostra intende documentare, va dallo sbarco in Sicilia fino allo sbarco di Anzio (tra il luglio del 1943 e il febbraio del 1944).

“Nell’immaginario collettivo”, dichiara la curatrice, “il lavoro di Capa è immediatamente collegato al secondo conflitto mondiale, specie ai campi di battaglia di Francia, Germania, Africa. Non all’Italia. Eppure vi è una selezione molto rilevante di sue fotografie che si riferiscono proprio alla campagna italiana”. “Nella sezione multimediale del Museo”, spiega Massimiliano Pinucci, progettista di AIM e curatore della sezione multimedia, “presentiamo una seconda lettura del lavoro di Capa con un’analisi storico-geografica di quanto è successo in Italia tra il luglio del ’43 e la fine della guerra”. Proprio la sezione multimediale rappresenta un’importante novità: il pubblico avrà a disposizione una serie di strumenti per poter meglio comprendere e collocare le fotografie di Capa. In particolare, ci saranno ingografiche, timeline con animazioni e video, proiezioni tridimensionali con visori 3D che faranno immergere il visitatore nelle battaglie fotografate da Capa. E ancora, proiezioni sui civili sconvolti dalla guerra per documentare l’impatto del conflitto sulla vita civile.

La mostra è organizzata dalla Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia con il sostegno del Palmanova Outlet Village, dell’Agenzia Allianz Trieste Borsa Aiello&Partners e del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco. Catalogo edito da Museo Nazionale Ungherese di Budapest e Fratelli Alinari. Tutte le informazioni si possono reperire sul sito di Alinari Image Museum.

Ancora due settimane per visitare la mostra di Robert Capa a Trieste
Ancora due settimane per visitare la mostra di Robert Capa a Trieste


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER