A Roma via alla mostra su Alberto Sordi nel centenario della nascita


Dal 16 settembre 2020 al 31 gennaio 2021, a Roma è in programma la mostra ’Alberto Sordi 1920-2020’, per celebrare il centenario della nascita dell’attore.

Alberto Sordi 1920-2020, la mostra che celebra il centenario dalla nascita dell’attore, ha aperto i battenti il 16 settembre a Roma e rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2021.

Posticipata a causa dell’emergenza Coronavirus, la mostra è ospitata negli spazi della storica villa dove Alberto Sordi dimorava in Piazzale Numa Pompilio, vicino alle Terme di Caracalla, ed è curata da Alessandro Nicosia, presidente della società C.O.R. - Creare Organizzare Realizzare, insieme ai giornalisti Gloria Satta e Vincenzo Mollica.

Copioni, oggetti di scena e costumi sono solo alcuni dei reperti della carriera di Albertone che si potranno ammirare alla mostra, per poi proseguire al Teatro dei Dioscuri dove verrà proiettato il programma televisivo Storia di un italiano a cui Sordi era molto legato.

“Proprio per rispettare la storia di questa casa, che diventerà presto un museo, ho cercato di non alterare gli ambienti che sono rimasti intatti dopo la morte dell’attore, così come lui li aveva voluti e vissuti, facendoli dialogare con l’esposizione”, spiega il curatore Nicosia.

“Potremo finalmente entrare nella casa di Alberto Sordi, vedere quali sono i luoghi della sua vita e gli oggetti che hanno caratterizzato il suo essere e la sua capacità di portare sullo schermo la romanità per farci ridere e riflettere sulle nostre caratteristiche”, ha commentato Virginia Raggi, sindaca di Roma.

Per tutte le informazioni potete telefonare al numero 06.85353031 oppure mandare una mail a info@centenarioalbertosordi.it.

A Roma via alla mostra su Alberto Sordi nel centenario della nascita
A Roma via alla mostra su Alberto Sordi nel centenario della nascita


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER