Montecassino, Franca Pisani riporta in vita i resti dell'Abbazia distrutta dagli alleati


Nell’inverno del 1944 l’Abbazia di Montecassino di Frosinone fu distrutta dai bombardamenti degli Alleati. A 75 anni da quell’episodio, dal 6 aprile al 19 maggio 2019, sarà aperta la mostra Succisa Virescit – La forza della rinascita, una mostra d’arte contemporanea dell’artista toscana Franca Pisani (Grosseto, 1956).

Nell’ambito della mostra saranno inaugurate tre installazioni: la prima (che può essere ammirata fino al 27 ottobre) si intitola Il giardino di pietra, opera che trasforma e crea reperti dei bombardamenti, facendo diventare questi ultimi frammenti di arte e manufatti secolari delle opere contemporanee, in un ideale dialogo tra passato e presente sfiorando “la resurrezione dei materiali”; la seconda, dal titolo Trasparenze, consiste in gigantografie in bianco e nero che costruiscono un percorso di ricordi e di ferite all’interno del Museo dell’Abbazia di Montecassino. Appese davanti alle gigantografie ci saranno 25 “sete di Lione” che nascono per restaurare manufatti, opere d’arte antiche, e sono per loro natura trasparenti, leggeri, quasi impalpabili, diventando una sorta di lente d’ingrandimento attraverso la quale si vedono le gigantografie della distruzione dell’Abbazia durante la seconda guerra mondiale; la terza installazione, che si trova nell’ultima sala del Museo dell’Abbazia, è un’opera in legno e marmo chiamata Pietra splendente, che in greco antico è il nome del marmo.

Franca Pisani ha dato forma ad un albero di frassino inanellato dal cilindro di candido marmo proveniente dalle cave del Monte Altissimo, quello di Michelangelo, che in bassorilievo ha i segni  antropologici, il Domus dell’anima. Il creato il cui simbolo è l’albero di frassino, abbraccia la creatività umana nell’opera marmorea che lo avvolge. Quindi la Rinascita cui tutte e tre le installazioni tendono è l’ultimo atto della mostra di Montecassino.
Il titolo Succisa Virescit, significa “dopo essere tagliato, ricresce” in latino e rappresenta la filosofia della mostra e delle opere di Franca Pisani: creare l’arte partendo dai frammenti creati dalla distruzione.

Inaugurazione sabato 6 aprile alle ore 17. Orario: tutti i giorni dalle 8:45 alle 19. Prezzo del biglietto: 5 € (previste riduzioni per gruppi e famiglie). Per tutte le informazioni potete telefonare il numero Info: +39-077.6311529, mandare una mail a info@abbaziamontecassino.org, oppure visitare il sito dell’Abbazia di Montecassino. Per conoscere Franca Pisani, potete visitare il suo sito ufficiale cliccando qui.

Montecassino, Franca Pisani riporta in vita i resti dell'Abbazia distrutta dagli alleati
Montecassino, Franca Pisani riporta in vita i resti dell'Abbazia distrutta dagli alleati


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER