Thomas Struth protagonista alla Fondazione MAST con la mostra “Nature & Politics”


Dal 2 febbraio al 28 aprile 2019, la Fondazione MAST di Bologna ospita la personale di Thomas Struth intitolata ’Nature & Politics’.

Dal 2 febbraio al 28 aprile 2019, la Fondazione MAST di Bologna presenta Nature & Politics, una selezione di grandi fotografie a colori realizzate da Thomas Struth (Geldern, 1954) a partire dal 2007 in siti industriali e centri di ricerca di tutto il mondo, che rappresentano l’avanguardia della sperimentazione e dell’innovazione tecnologica. Artista tra i più noti della scena internazionale, Struth, nelle venticinque immagini di grande formato esposte nella PhotoGallery di MAST, ci mostra luoghi solitamente inaccessibili, che ci offrono uno spaccato del mondo che si cela dietro la tecnologia avanzata.

Laboratori di ricerca spaziale, impianti nucleari, sale operatorie, piattaforme di perforazione sono fotografati con minuziosa attenzione, distaccata curiosità e una spiccata sensibilità estetica. L’artista punta l’attenzione sulle macchine in quanto strumenti di trasformazione della società contemporanea e ci mostra una serie di sperimentazioni scientifiche e ipertecnologiche, di nuovi sviluppi, ricerche, misurazioni e interventi che in un momento imprecisato, nel presente o nel futuro, in modo diretto oppure mediato, faranno irruzione nella nostra vita e ne muteranno il corso. Attraverso queste opere siamo in grado di percepire tutta la complessità, la portata, la forza dei processi, ma anche di intuire il potere, la politica della conoscenza e del commercio che essi celano.

Su un versante tematico diverso, al livello 0 della Gallery, nella videoinstallazione Read This Like Seeing It For The First Time (“Leggilo come se lo vedessi per la prima volta”) del 2003, l’artista rappresenta il lavoro umano, la capacità propria dell’uomo di operare con la massima precisione manuale e artistica. Il video, che registra cinque lezioni di chitarra classica svolte da Frank Bungarten nell’Accademia musicale di Lucerna, illustra l’interazione puntuale tra insegnante e studenti, lo scambio necessario tra insegnamento e apprendimento, tra il dare e il ricevere.

La mostra è a ingresso gratuito e apre tutti i giorni dalle 10 alle 19 (visite guidate il sabato e la domenica alle 11 e alle 16). Per Art City Bologna, aperture prolungate fino alle 24 il 2 febbraio e fino alle 20 il 3 febbraio. Per maggiori info visitare il sito della Fondazione MAST.

Nella foto: Thomas Struth, Cappa chimica, Università di Edimburgo (2010) © Thomas Struth

Thomas Struth protagonista alla Fondazione MAST con la mostra “Nature & Politics”
Thomas Struth protagonista alla Fondazione MAST con la mostra “Nature & Politics”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER