Torino, la Madonna delle Partorienti di Antoniazzo Romano in mostra dal Vaticano


Torino accoglie dopo un lungo restauro la Madonna delle Partorienti di Antoniazzo Romano, conservata nelle Sacre Grotte della Basilica Vaticana. 

Dal 14 maggio al 20 luglio 2021 la Fondazione Torino Musei, con il patrocinio della Fabbrica di San Pietro in Vaticano e dell’Arcidiocesi di Torino, presenta, nella Corte Medievale di Palazzo Madama, la Madonna delle Partorienti di Antoniazzo Romano risalente all’ultimo decennio del Quattrocento. L’opera verrà esposta al pubblico per la prima volta dopo un lungo e complesso restauro, che è stato promosso dalla Fabbrica di San Pietro con il sostegno di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking. Al termine della mostra, l’affresco tornerà nelle Sacre Grotte della Basilica Vaticana.

"Per la prima volta la Madonna delle Partorienti, venerata da oltre cinque secoli nella Basilica di San Pietro, lascia il Vaticano per essere presentata a Torino in una mostra che ne racconta la secolare storia e il restauro" dichiara il cardinale Mauro Gambetti, Arciprete della Papale Basilica Vaticana. “Vi giunge, non per caso, nel mese mariano per portare conforto in questo tempo di pandemia e speranza per giorni meno difficili e più sereni”. 

Il frammento di affresco raffigura la Madonna che stringe a sé il Bambino. I due volti presentano una straordinaria forza espressiva: l’amorevole sguardo della Madonna, serenamente diretto verso i fedeli, invita alla preghiera in un raccolto e silenzioso dialogo; quello del Bambino sembra invece estendersi all’intera umanità in un simbolico abbraccio.

L’opera venne realizzata da Antoniazzo Romano alla vigilia del Giubileo del 1500 e si trovava originariamente nel transetto meridionale della vecchia basilica, sopra l’altare della cappella Orsini. Durante i lavori per la costruzione del nuovo San Pietro, venne staccata dalla parete e nel 1574 fu collocata in una nicchia dietro un altare. Qui venne venerata dai fedeli e in particolare dalle donne in attesa del parto. Rimossa anche da questo luogo nel 1605, venne poi portata nelle Grotte Vaticane e nel 1616 trovò collocazione definitiva in una cappella appositamente ricavata sotto il pavimento della basilica. L’immagine della Madonna delle Partorienti venne ridotta di dimensione, perdendo l’originaria mandorla con figure di cherubini, che tuttavia è possibile ammirare nell’inedita e proposta ricostruttiva presentata in mostra.

Grazie al recente intervento conservativo è possibile ammirare l’opera nella sua ritrovata integrità, in un suggestivo allestimento. 

Immagine: Antoniazzo Romano, Madonna delle Partorienti (ultimo decennio del Quattrocento) dopo il recente restauro. © Fabbrica di San Pietro in Vaticano. Ph.Credit Mallio Falcioni

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraLa Madonna delle Partorienti dalle Grotte Vaticane
CittàTorino
SedePalazzo Madama
DateDal 14/05/2021 al 20/07/2021
ArtistiAntoniazzo Romano
TemiTorino, Palazzo Madama, Antoniazzo Romano, Madonna delle Partorienti

Torino, la Madonna delle Partorienti di Antoniazzo Romano in mostra dal Vaticano
Torino, la Madonna delle Partorienti di Antoniazzo Romano in mostra dal Vaticano


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma