La GAM di Torino dona 50mila euro per la ricerca sul cancro grazie a una mostra


Donati 50mila euro dalla GAM di Torino alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus. La raccolta benefica è stata resa possibile grazie a una mostra dello scorso anno. 

La GAM di Torino ha donato 50mila euro alla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus: si è svolta ieri infatti la cerimonia all’Istituto di Candiolo-IRCCS nel corso della quale il presidente della Fondazione Torino Musei Maurizio Cibrario ha consegnato al Presidente della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Allegra Agnelli un assegno di quella cifra, grazie alla raccolta benefica raggiunta con parte del ricavato di biglietteria della mostra Viaggio Controcorrente. Arte italiana 1920-1945, che si è svolta lo scorso maggio nella sede museale torinese per celebrare i trentacinque anni della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro.

L’esposizione, curata da Annamaria Bava, responsabile Area Patrimonio dei Musei Reali, dal direttore della GAM Riccardo Passoni e dalla curatrice della collezione Iannaccone Rischa Paterlini e realizzata con il sostegno della Fondazione CRT, con la collaborazione di Intesa Sanpaolo e grazie ai contributi dello sponsor Breeze e del partner tecnico AXA, era stata proprio ideata per sostenere la raccolta fondi. Esponeva 130 opere comprese tra il 1920 e il 1945 provenienti dalla GAM e dalla Galleria Sabauda, attraverso la rotazione di due raccolte pubbliche attorno a una significativa selezione di settantatré capolavori dalla ricca collezione privata dell’avvocato Giuseppe Iannaccone di Milano.

“Siamo lieti di sostenere con il nostro contributo la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus”, ha dichiarato Maurizio Cibrario. "Il progetto della mostra è nato con un preciso impegno civile e sociale: sostenere concretamente un istituto da sempre vicino alla ricerca e alla cura del prossimo, soprattutto in un momento storico particolarmente difficile. È stato ed è quindi naturale comunicare l’operazione attraverso parole chiave di forte riconoscibilità. Come Sostieni Candiolo e Arte come cura".

"Siamo davvero felici che il mondo dell’arte abbia scelto di essere concretamente al fianco della nostra Fondazione per lanciare un messaggio positivo e forte, capace di esaltare il valore della ricerca per il nostro futuro e per le nuove generazioni“, ha commentato Allegra Agnelli. ”Grazie davvero alla GAM, all’avvocato Iannaccone e a tutti gli enti e i partner che hanno reso possibile questa mostra, ma soprattutto a tutti coloro che, visitando questa speciale esposizione, hanno dato il loro sostegno al quotidiano lavoro portato avanti dai ricercatori, dai medici, dagli infermieri e da tutto il personale dell’Istituto di Candiolo-IRCCS, che non si sono mai fermati durante la pandemia".

La GAM di Torino dona 50mila euro per la ricerca sul cancro grazie a una mostra
La GAM di Torino dona 50mila euro per la ricerca sul cancro grazie a una mostra


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Luca Bizzarri diventa “testimonial” della Galleria dell'Accademia di Firenze
Luca Bizzarri diventa “testimonial” della Galleria dell'Accademia di Firenze
Uffizi, il cantante Emanuele Aloia gira un video davanti alla Venere di Botticelli
Uffizi, il cantante Emanuele Aloia gira un video davanti alla Venere di Botticelli
Musei, ecco il “modello asiatico”: le misure per riaprire secondo l'esperienza orientale
Musei, ecco il “modello asiatico”: le misure per riaprire secondo l'esperienza orientale
Trieste, Brunori Sas visita il Castello di Miramare. La direttrice: “spronerà i giovani”
Trieste, Brunori Sas visita il Castello di Miramare. La direttrice: “spronerà i giovani”
Torino, Emiliano Paoletti è il nuovo direttore del Polo del '900
Torino, Emiliano Paoletti è il nuovo direttore del Polo del '900
I Musei Civici di Verona si raccontano in pillole sul web
I Musei Civici di Verona si raccontano in pillole sul web