Gent, il più antico museo pubblico del Belgio compie 225 anni e la città lo festeggia con tante iniziative


Il Museo di Belle Arti - MSK di Gent è il più antico museo pubblico del Belgio con i suoi 225 anni. Dal 2 settembre e per tutto il 2023 la città lo festeggia con tante iniziative, da mostre a workshop e passeggiate.

Prendono il via i festeggiamenti a Gent per il 225° anniversario della fondazione del Museo di Belle Arti - MSK. Sono molte le iniziative culturali che animeranno la città a partire dal 2 settembre 2022 e per tutto il 2023, quando anche l’associazione Friends of the Museum, che da sempre supporta il museo e le sue iniziative oltre a contribuire ad ampliare le collezioni con acquisizioni e donazioni, compirà 125 anni. Sono previste mostre, attività serali, settimane tematiche speciali, conversazioni, sessioni sensoriali e passeggiate, e anche workshop, che coinvolgeranno il pubblico in numerose attività.

Dal 2 settembre il Museo di Belle Arti - MSK di Gent approfondirà attraverso numerose iniziative aspetti della sua storia e consoliderà il vivace rapporto con la città. È in questo ambito infatti che si posizionano i due progetti interattivi Passato e futuro nelle gallerie e Portare fuori la collezione, dedicati agli abitanti di Gent e dei suoi dintorni.

Dal 3 settembre al 27 novembre 2022 aprirà invece la mostra Albert Baertsoen, esposizione inedita che, per la prima volta negli ultimi cinquant’anni, approfondirà la vita e le relazioni internazionali di questo pittore, illustratore e grafico originario di Gent.

Fulcro delle celebrazioni sarà poi la prima esposizione monografica di Theodoor Rombouts prevista dal 22 gennaio al 13 aprile 2023, che porterà nelle sale del Museo di Belle Arti dipinti del maestro barocco provenienti da tutto il mondo. Questa rassegna, accompagnata da un approfondito catalogo, presenterà la carriera dell’artista collocandolo tra i più importanti caravaggisti fiamminghi e confermandolo figura di spicco della pittura di genere.

Fondato nel 1798, il Museo di Belle Arti di Gent è il più antico museo pubblico del Belgio e uno dei più antichi d’Europa. Custodisce una vasta collezione di oltre 9mila opere che vanno dal Medioevo alla prima metà del Novecento con una particolare attenzione alla pittura dei Paesi Bassi Meridionali. Appartengono alle colleezioni museali opere di maestri come Hieronimus Bosch, Peter Paul Rubens e Anthony van Dyck, accanto a impressionisti, surrealisti e modernisti come James Ensor, Auguste Rodin, Emile Claus e George Minne.

Per info: www.mskgent.be

Foto di Milo Profi

Gent, il più antico museo pubblico del Belgio compie 225 anni e la città lo festeggia con tante iniziative
Gent, il più antico museo pubblico del Belgio compie 225 anni e la città lo festeggia con tante iniziative


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Pisa, il Museo delle Sinopie riapre ed espone tre sculture di Mitoraj
Pisa, il Museo delle Sinopie riapre ed espone tre sculture di Mitoraj
L'Abbazia di Pomposa va incontro al suo pubblico e vende la sua guida a soli 2 euro
L'Abbazia di Pomposa va incontro al suo pubblico e vende la sua guida a soli 2 euro
Di nuovo accessibili, dopo il restauro, le Piccole Terme e gli Hospitalia di Villa Adriana a Tivoli
Di nuovo accessibili, dopo il restauro, le Piccole Terme e gli Hospitalia di Villa Adriana a Tivoli
Belgio, lanciata piattaforma per acquistare quote di un'opera di James Ensor
Belgio, lanciata piattaforma per acquistare quote di un'opera di James Ensor
La Sacra Conversazione di Lotto arriva in trasferta a Venezia dal Kunsthistorisches Museum
La Sacra Conversazione di Lotto arriva in trasferta a Venezia dal Kunsthistorisches Museum
Venezia, ecco la nuova direttrice di Palazzo Grimani: Valeria Finocchi, under 40
Venezia, ecco la nuova direttrice di Palazzo Grimani: Valeria Finocchi, under 40