Parco Archeologico Ercolano, riapre tutti i giorni al pubblico la Casa della Gemma


Riapre al pubblico tutti i giorni fino al 3 giugno la Casa della Gemma nel Parco Archeologico di Ercolano. La dimora presenta mosaici di eccezionale valore.

Il Parco Archeologico di Ercolano riapre al pubblico la Casa della Gemma: è visitabile fino al 3 giugno tutti i giorni dalle 9 alle 13. Si amplia così il percorso nel sito archeologico. “Ci attende una primavera di scoperte e di eventi nel Parco e nel territorio”, ha annunciato il direttore del Parco Francesco Sirano. “Tutti possono diventare protagonisti di un’esperienza di conoscenza che sarà sempre più amichevole e coinvolgente”.

La Casa della Gemma, dimora un tempo affacciata sul mare, presenta mosaici pavimentali di eccezionale valore. Situata all’estremità meridionale del Cardo V, la dimora deve il suo nome al ritrovamento di un gioiello risalente all’età di Claudio su cui era inciso il volto di Livia, erroneamente attribuito a questa casa, mentre in realtà viene dalla Casa di Granianus, che un tempo era parte di un’unica grande domus con affaccio panoramico sul mare, probabilmente appartenente alla famiglia di Marco Nonio Balbo.

La Casa presenta nel triclinio uno dei più bei mosaici geometrici in bianco nero dell’intera Ercolano.

Parco Archeologico Ercolano, riapre tutti i giorni al pubblico la Casa della Gemma
Parco Archeologico Ercolano, riapre tutti i giorni al pubblico la Casa della Gemma


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Sudan, scoperti i resti di un'imponente cattedrale: forse è la più grande dell'antica Nubia
Sudan, scoperti i resti di un'imponente cattedrale: forse è la più grande dell'antica Nubia
Ferrara, scoperta una “discarica” del Cinquecento nel sito della Delizia di Belfiore
Ferrara, scoperta una “discarica” del Cinquecento nel sito della Delizia di Belfiore
Turchia, tornano alla luce due camere rupestri a Zeugma nella Casa delle Muse
Turchia, tornano alla luce due camere rupestri a Zeugma nella Casa delle Muse
Riano (Roma), riemergono due tratti dell'antica Via Flaminia
Riano (Roma), riemergono due tratti dell'antica Via Flaminia
Oman, dagli scavi emerge un tabellone da gioco di 4mila anni
Oman, dagli scavi emerge un tabellone da gioco di 4mila anni
I primi “artisti”? Erano in gran parte bambini: uno studio sull'arte rupestre
I primi “artisti”? Erano in gran parte bambini: uno studio sull'arte rupestre



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020