L'arte insegnata ai bambini? Alunni di una scuola diventano protagonisti dei più famosi capolavori


Un progetto didattico relizzato in una scuola in provincia di Teramo ha portato i bambini a interpretare i protagonisti delle più famose opere d’arte.

Come insegnare l’arte ai bambini a scuola? Diventando loro stessi i soggetti dei dipinti più famosi della storia dell’arte.

È l’idea messa in pratica in un progetto didattico di una classe di una scuola primaria in provincia di Teramo, l’Istituto Comprensivo Nereto-Sant’Omero-Torano: ogni alunno ha scelto un’opera d’arte e l’ha interpretata. Bambini e bambini sono diventati il Narciso di Caravaggio, la Dama con l’ermellino di Leonardo da Vinci, Vincent van Gogh in un autoritratto, Frida Kahlo in un autoritratto con fiori, la Ragazza con l’orecchino di perla di Johannes Vermeer, la Lettrice di Jean-Honoré Fragonard, i Cherubini di Raffaello e tanti altri protagonisti dei dipinti più celebri. 

Il progetto è diventato un vero percorso espositivo, Quadri animati in mostra: un’idea grazie alla quale è stato possibile avvicinare all’arte i più piccoli in modo attivo e anche i loro genitori, poiché il progetto si è svolto in tempi di lockdown.

Intento non è stato quello di riprodurre passivamente un’opera, ma di portare i bambini a reinventare, a creare attraverso la fantasia un dialogo tra i capolavori dell’arte immortali e la contemporaneità

Nell’immagine, la Dama con l’ermellino di Leonardo nelle due versioni. 

L'arte insegnata ai bambini? Alunni di una scuola diventano protagonisti dei più famosi capolavori
L'arte insegnata ai bambini? Alunni di una scuola diventano protagonisti dei più famosi capolavori


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma