La Germania restituirà a Palazzo Pitti il quadro di van Huysum rubato nel 1944


La Germania ha annunciato la restituzione all'Italia del quadro di Jan van Huysum rubato a Palazzo Pitti nel 1944.

Sempre più proficua la collaborazione tra Germania e Italia nell’ambito della restituzione di opere d’arte illecitamente sottratte. Dopo aver restituito della testa romana in marmo del II secolo d.C. trafugata qualche decennio fa, la Germania ha annunciato che farà tornare in Italia anche il Vaso di fiori di Jan van Huysum (Amsterdam, 1682 - 1749) rubato a Firenze nel 1944 dai soldati della Wehrmacht. Il processo di restituzione era reso difficile dal fatto che il proprietario, un collezionista privato, non aveva dato la propria disponibilità per il rientro dell’opera in Italia, ma adesso le sorti della vicenda sembrano essere cambiate e la diplomazia culturale permetterà il ritorno della natura morta olandese alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti, la sua sede legittima.

Per il ritorno a casa della tela, il direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike D. Schmidt, si era prodigato in prima persona lanciando un appello al suo paese, all’inizio del 2019, chiedendo di far tornare l’opera. Da allora il Ministero dei Beni Culturali italiano ha lavorato assieme al Ministero degli esteri tedesco e al Ministero della cultura. Il ritorno è stato reso possibile grazie al lavoro del Comitato integrato per il recupero e la restituzione dei beni culturali, costituito da delegazioni dei ministeri dei beni culturali, degli esteri e della giustizia, e grazie all’attività della Procura di Firenze che ha ricostruito tutta la vicenda del quadro e che aveva avviato le procedure internazionali per la restituzione.

“Voglio ringraziare per la collaborazione il collega della Farnesina”, ha dichiarato il ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli, “che ha messo a disposizione la rete diplomatica italiana attraverso la quale è stato possibile portare a termine questa operazione di restituzione. Pur avendo saputo di questa restituzione già da un paio di settimane, avevamo mantenuto fino ad oggi il riserbo perché si stava pensando di organizzare la restituzione in coincidenza con la visita del Presidente della Repubblica Federale tedesca, Frank-Walter Steinmeier, che sarà in Italia nel mese di settembre. Il ritorno in Italia del ‘Quadro di Fiori’ è un’ulteriore conferma dell’efficacia della diplomazia culturale. E io sono particolarmente orgoglioso di essere riuscito ad avviare questo sistema virtuoso di dialogo tra diversi Paesi, utile anche come strumento per contrastare il mercato illegale di beni culturali. Voglio ringraziare, a tal proposito, i Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale che, con la loro attività investigativa svolgono un ruolo importantissimo nella protezione del nostro patrimonio culturale. Anche noi abbiamo proceduto alla restituzione di diversi oggetti al Messico e alla Cina e altre restituzioni avverranno nei prossimi mesi. Tra queste anche quella di una statua di Andrea Della Robbia, raffigurante santa Maria Maddalena, che sarà restituita alla Germania durante una cerimonia a Berlino appena saranno completate alcune procedure burocratiche”.

Nell’immagine, Eike D. Schmidt mostra a Palazzo Pitti la riproduzione del quadro di Jan van Huysum.

La Germania restituirà a Palazzo Pitti il quadro di van Huysum rubato nel 1944
La Germania restituirà a Palazzo Pitti il quadro di van Huysum rubato nel 1944


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER