I capolavori di Capodimonte tornano a Napoli dal Texas nel silenzio generale


Nel silenzio generale, i circa 40 capolavori che il Museo Nazionale di Capodimonte aveva spedito in Texas lo scorso febbraio, sono finalmente tornati a Napoli.

Dopo più di sei mesi di lontananza, finalmente le circa quaranta opere che il Museo Nazionale di Capodimonte di Napoli aveva prestato al Kimbell Art Museum di Fort Worth (Texas, Stati Uniti), sono tornate al museo campano. Lo confermano fonti vicine al museo: le opere, infatti, sono tornate in Campania senza che l’istituto abbia al momento diramato alcuna nota o comunicato.

La mostra a cui i circa quaranta capolavori erano stati prestati (Flesh and Blood. Italian Masterpieces from the Capodimonte Museum) aveva infatti suscitato aspre polemiche per il fatto che Capodimonte si è privato di praticamente tutte le sue opere iconiche per tre mesi, poi diventati sei per via dell’emergenza coronavirus. Sono andati in America capolavori fortemente identitari come la Flagellazione di Caravaggio (che seppur di proprietà del Fondo Edifici di Culto è da decenni in deposito a Capodimonte e ne è diventata la principale “star”), la Giuditta e Oloferne di Artemisia Gentileschi, l’Antea del Parmigianino, la Danae di Tiziano, l’Atalanta e Ippomene di Guido Reni, la Pietà di Annibale Carracci, il San Girolamo e il Sileno ebbro di José de Ribera, e molte opere della scuola napoletana del Seicento, da Battistello Caracciolo a Massimo Stanzione. E la mostra era stata fortemente criticata perché non sussistevano ragioni scientifiche valide per inviare una così grande e importante mole di opere in Texas.

La mostra inizialmente doveva durare dal 1° marzo al 14 giugno, ma aveva chiuso dopo pochi giorni d’apertura a causa delle misure di contenimento del contagio di Covid-19: la chiusura era stata dunque posticipata al 16 agosto. Oggi, dopo metà anno d’assenza, le opere sono pertanto rientrate, nel più totale silenzio, esattamente come nel silenzio erano partite, dal momento che anche la partenza per l’America era avvenuta in sordina. Ora la speranza dei napoletani è che le opere rimangano nel museo... sufficientemente a lungo da poterle ammirare tutte assieme.

Nell’immagine, fornita dalla pagina Facebook Mo(n)stre, l’arrivo della Flagellazione.

I capolavori di Capodimonte tornano a Napoli dal Texas nel silenzio generale
I capolavori di Capodimonte tornano a Napoli dal Texas nel silenzio generale


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER