Trafugato dipinto ottocentesco dal Museo nazionale di Matera. Indagini in corso


Dal Museo nazionale di Matera è stato trafugato un dipinto dell’800 dell’artista venosino Giacomo Di Chirico. Sono in corso le indagini dei Carabinieri. 

Nei giorni scorsi è stato trafugato dalla sede di Palazzo Lanfranchi del Museo nazionale di Matera un dipinto ottocentesco dell’artista venosino Giacomo Di Chirico (Venosa, 1844 - Aversa, 1883). Si tratta di Effetto di neve, databile al settimo decennio del XIX secolo e appartenente alla Collezione Camillo D’Errico di Palazzo San Gervasio. Sono in corso indagini dei Carabinieri della Compagnia di Matera e del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari per chiarire le dinamiche dell’accaduto.

Appresa la notizia, il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano aveva inviato una lettera al Comandate dei Carabinieri del Comando per la tutela del patrimonio culturale. Il riserbo sulla vicenda è determinato da una scelta investigativa per consentire alle forze dell’ordine di effettuare accertamenti speditivi in città.

Trafugato dipinto ottocentesco dal Museo nazionale di Matera. Indagini in corso
Trafugato dipinto ottocentesco dal Museo nazionale di Matera. Indagini in corso


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER