L'Adorazione del Bambino restaurata di Michelangelo Anselmi in mostra a Milano


L’Adorazione del Bambino di Michelangelo Anselmi, proveniente dal Museo di Capodimonte, è in mostra a Milano.

Dall’1 al 31 ottobre 2018 l’Adorazione del Bambino di Michelangelo Anselmi proveniente dal Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli è esposta a Milano all’interno di Palazzo Mezzanotte, sede di B.I.G.- Borsa Italiana Gallery

L’opera è stata restaurata grazie al progetto Rivelazioni - Finance for Fine Arts e al contributo dell’azienda EPM srl del programma ELITE. L’intervento di restauro è stato compiuto dal laboratorio interno del Museo e Real Bosco di Capodimonte: la tela presentava sollevamenti degli strati pittorici, che rischiavano di causare perdite di colore; l’opera è stata quindi oggetto di una pulitura superficiale e di un delicato consolidamento dei sollevamenti del colore ed è stata protetta da una cornice protettiva che stabilizza al suo interno temperatura e umidità.

Oltre all’Adorazione del Bambino di Anselmi, il progetto Rivelazioni ha permesso di restaurare altre sette opere del Museo di Capodimonte: il Ritratto di Pier Luigi Farnese di Tiziano Vecellio, l’Adorazione dei Pastori di Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato, la Natività di Luca Signorelli, La Cantatrice di Bernardo Cavallino, Il Paesaggio con la Ninfa Egeria di Claude Lorrain, Ritratto dell’infante Francesco di Borbone di Elisabeth Vigée Le Brun e l’Annunciazione e i santi Giovanni Battista e Andrea di Filippino Lippi.

L'Adorazione del Bambino restaurata di Michelangelo Anselmi in mostra a Milano
L'Adorazione del Bambino restaurata di Michelangelo Anselmi in mostra a Milano


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER