L'amore materno celebrato in una rassegna a Verona con opere di Previati, Segantini, Morbelli, Boccioni


La Galleria d’Arte Moderna Achille Forti di Verona propone a breve una rassegna dedicata all’amore materno con capolavori di Previati, Segantini, Pellizza da Volpedo, Boccioni.

Alla Galleria d’Arte Moderna Achille Forti di Verona, presso Palazzo della Ragione, sarà allestita dal 7 dicembre 2018 al 10 marzo 2019 una rassegna incentrata sul tema della maternità nell’arte italiana tra Ottocento e Novecento. 

Al fine di promuovere la conoscenza del Divisionismo italiano, verranno esposti capolavori di artisti appartenenti a questo movimento, tra cui S’Avanza di Angelo Morbelli. Fulcro della mostra "L’amore materno alle origini della pittura moderna, da Previati a Boccioni" sarà la Maternità di Gaetano Previati proveniente dalle collezioni di Banco BPM. "La nuova tecnica divisionista elaborata da Previati nel monumentale dipinto, puntava sulla separazione delle pennellate, ma anziché tendere alla piena tersità luminosa mirava ad agire sulla sensibilità dello spettatore, coinvolgendolo nell’emozione psicologica dell’evento. A questo il maestro ferrarese si era preparato con un intenso esercizio su temi che sviluppavano la ‘pittura di affetti’ della Scapigliatura, al fine di evocare, attraverso il ductus stesso della pennellata, uno stato d’animo. Un cardine quindi della pittura di emozione e di sentimento, con un ampio spettro di riferimenti nella tradizione pittorica medioevale e moderna” afferma Aurora Scotti, una delle curatrici della mostra.

Accompagneranno il grande dipinto di Previati, opere di Medardo Rosso, Giovanni Segantini, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo e Umberto Boccioni: una selezione filologica di circa quindici opere per sottolineare il confronto tra esiti e ricerche diverse contemporanee a Previati. Capolavori che appartengono ai Musei Civici di Milano, alle Raccolte Grafiche e Fotografiche del Castello Sforzesco, alla Galleria d’Arte Moderna di Milano, al Mart di Rovereto e al Museo Segantini di Saint Moritz. L’esposizione presenta inoltre un contributo multimediale dedicato alle fasi di gestazione della Maternità di quest’ultimo: la documentazione relativa deriva dalla campagna di analisi scientifiche condotta con tecnologie avanzate dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, che ha monitorato lo stato di conservazione dell’opera.

La mostra è a cura di Francesca Rossi e Aurora Scotti.

Per info: www.gam.comune.verona.it

Orari: Da martedì a venerdì dalle 10 alle 18; sabato, domenica e festivi dalle 11 alle 19. Chiuso il lunedì. 

Biglietti: Intero 4 euro, ridotto per over 60 e studenti 2,50 euro. Gratuito per over 65 residenti nel Comune di Verona, minori di 7 anni, persone con disabilità e loro accompagnatori.

Immagine: Gaetano Previati, Maternità (1890-1891; olio su tela, 175,5 x 412 cm; Collezione Banco BPM)

 

L'amore materno celebrato in una rassegna a Verona con opere di Previati, Segantini, Morbelli, Boccioni
L'amore materno celebrato in una rassegna a Verona con opere di Previati, Segantini, Morbelli, Boccioni


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER