Pinacoteca di Brera, inserita in climaframe la Pala Montefeltro di Piero della Francesca


Dal 21 settembre anche la Pala Montefeltro di Piero della Francesca della Pinacoteca di Brera è stata inserita in climaframe, per garantire le migliori condizioni conservative al dipinto senza interferire con la sua visione da parte dei visitatori.

Dal 21 settembre anche la Madonna col Bambino e santi, angeli e Federico da Montefeltro di Piero della Francesca, nota anche come Pala Montefeltro, tra massimi capolavori custoditi nella Pinacoteca di Brera, nella sala XXIV, è stata inserita in climaframe: una teca climatizzata applicata direttamente alla cornice dell’opera, che garantisce le migliori condizioni conservative al quadro senza interferire con la sua visione da parte dei visitatori.

Per garantire la stabilità microclimatica della tavola che nonostante la climatizzazione delle sale può essere compromessa dal flusso del pubblico, è stata progettata per la Pala Montefeltro una teca a tenuta stagna con telaio e struttura in metallo e copertura frontale in vetro museale stratificato 3.3.1 in grado di garantire un microclima interno costante tramite l’utilizzo di stabilizzatori passivi di umidità relativa precondizionati al 55% UR. Particolare attenzione in fase di progettazione è stata posta per ridurre al minimo l’impatto visivo della teca utilizzando la cornice pre-estistente. Le dimensioni finali della struttura rimangono infatti invariate nell’altezza e nella larghezza, mentre lo spessore totale è maggiorato di soli 100 millimetri per permettere l’inserimento del vetro e la protezione metallica posteriore. Le dimensioni finali risultano essere quindi di 278 (H) x 201 (L) x 23,5 (P) centimetri circa.

In grado di unire l’efficacia all’estetica, il climaframe è strumento privilegiato incluso dalla Pinacoteca anche negli accordi relativi al prestito di un’opera, dove le condizioni del dipinto o la sua sede di destinazione lo richieda, così da munire una parte sempre più consistente della collezione di questo miglioramento.

Sono stati già inseriti in climaframe alcuni capolavori del museo: dal Cristo morto di Mantegna al Cristo alla colonna di Bramante, dalla Madonna col Bambino di Ambrogio Lorenzetti alla Pietà di Giovanni Bellini, dal Ritratto di Antonio Porcia di Tiziano al Ritratto di gentiluomo con i guanti di Lorenzo Lotto.

In occasione delle GEP - Giornate Europee del Patrimonio, sabato 23 settembre alle ore 16 sarà dedicato al nuovo climaframe della Pala di Brera un approfondimento per il pubblico, a cura di Andrea Carini.

La Pala Montefeltro in climaframe
La Pala Montefeltro in climaframe

Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020