Bergamo-Brescia Capitale Cultura 2023: La Città illuminata è il tema del dossier


Presentato il dossier di Bergamo-Brescia Capitale italiana della Cultura 2023. Tema scelto è La Città illuminata che si articolerà in quattro aree per costruire una visione del futuro da lasciare in eredità all’intero territorio. 

Presentato questa mattina alle Gallerie d’Italia di Milano il dossier di Bergamo-Brescia Capitale italiana della Cultura 2023. Il tema del dossier, realizzato grazie al supporto del Centro di Ricerca ASK - Art, Science and Knowledge dell’Università Bocconi e con il sostegno del Comitato Bergamo Brescia 2023 e di Intesa Sanpaolo, è La Città illuminata e si articola in quattro aree nell’ambito delle quali saranno organizzati eventi e iniziative: "La cultura come cura“ ha lo scopo di aiutare a costruire una memoria condivisa con uno sguardo di speranza verso il futuro; ”La città natura“ avrà l’obiettivo di stimolare la riflessione sul rapporto tra spazi urbani e spazi naturali; ”La città dei tesori nascosti“ per ripensare il rapporto con i patrimoni culturali di entrambi i territori e ”La città che inventa" con progetti che vedono protagoniste le imprese e le loro associazioni di rappresentanza.

L’intero progetto non intende essere una rassegna di eventi lunga un anno, ma intende costruire una visione del futuro da lasciare in eredità all’intero territorio. Sono stati infatti costruiti percorsi collaborativi tra due aspetti culturali: quello legato alla cultura umanistica e artistica e quello scientifico/tecnologico. Nel corso dell’anno saranno messe in campo tutte le strutture necessarie per la realizzazione dell’evento, a partire da una piattaforma online che mostrerà su base quindicinale gli eventi in corso nelle due città e nei due territori. Sarà anche un’occasione per il coinvolgimento delle scuole, primarie e secondarie, e per la creazione di una carta di identità culturale per le scuole elementari.

“Bergamo e Brescia Capitale della Cultura sono come un nuovo Rinascimento, sono un premio alla Lombardia e un riconoscimento alla forte prova vissuta da queste due città, e dalle loro province, in particolare all’inizio della pandemia” ha commentato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, che era alla presentazione. “Regione Lombardia ha stanziato 6 milioni per le opere infrastrutturali e previsto investimenti in deroga alla programmazione annuale e triennale di settore. Fondi che serviranno per la via ciclabile (che unirà le due città), ma anche per la mobilità dolce e sostenibile, rispettosa di ambiente e natura. A queste risorse vanno aggiunti ulteriori 500.000 euro che metteremo a disposizione per gli eventi”. Bergamo e Brescia sono state ufficialmente nominate Capitale italiana della Cultura 2023 in seguito all’approvazione in Senato della conversione in legge del Decreto Rilancio nel luglio 2020, con l’intenzione di promuovere il rilancio socio-economico e culturale delle due città, tra le più colpite dall’emergenza Covid-19 a livello di numeri assoluti (terza Brescia e quarta Bergamo, dopo Milano e Torino), nonché tra le più martoriate in rapporto alla popolazione.

“L’esempio, la motivazione e la forza che hanno dato Bergamo e Brescia nei giorni terribili della pandemia hanno fatto capire che la decisione di rendere queste città Capitali della Cultura non era solo un gesto di solidarietà verso quelle popolazioni, che hanno così sofferto, ma era anche la certezza assoluta che Bergamo e Brescia avrebbe creato un progetto innovativo e di ripartenza di cui abbiamo fortemente bisogno”, ha dichiarato il ministro della Cultura Dario Franceschini nel corso della presentazione. “In quest’iniziativa non si premia la bellezza della città ma la qualità progettuale che si esprime, cioè la capacità di sviluppare un’idea brillante di innovazione, di coinvolgimento e di partecipazione intorno al proprio patrimonio materiale e immateriale. Nomineremo il prossimo 16 marzo la Capitale della cultura per il 2024 e, come abbiamo visto in questi anni, anche solo entrare nella shortlist delle dieci finaliste genera dei meccanismi virtuosi e sono certo che questo progetto crescerà nel tempo [...] Mi piace molto il tema della città illuminata, ora stiamo vivendo una notte e questa città illuminata sarà la luce dopo la notte”.

Nell’immagine: veduta di Bergamo all’alba.

Bergamo-Brescia Capitale Cultura 2023: La Città illuminata è il tema del dossier
Bergamo-Brescia Capitale Cultura 2023: La Città illuminata è il tema del dossier


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Regno Unito, il National Trust licenzia 1.200 dipendenti causa crisi da Covid
Regno Unito, il National Trust licenzia 1.200 dipendenti causa crisi da Covid
Mosca, si dimette il vicedirettore del Museo Pushkin a causa della situazione in Ucraina
Mosca, si dimette il vicedirettore del Museo Pushkin a causa della situazione in Ucraina
All'asta la più grande collezione privata di Pablo Neruda
All'asta la più grande collezione privata di Pablo Neruda
Chiusura musei: il Codacons fa ricorso al Tar, ma la decisione è rinviata
Chiusura musei: il Codacons fa ricorso al Tar, ma la decisione è rinviata
Orrico: “L'Arco Borbonico sarà restaurato il prima possibile”
Orrico: “L'Arco Borbonico sarà restaurato il prima possibile”
Venezia, via al progetto di recupero delle Procuratie Vecchie in piazza San Marco. Saranno aperte al pubblico
Venezia, via al progetto di recupero delle Procuratie Vecchie in piazza San Marco. Saranno aperte al pubblico