Inaugurata a Milano la prima statua pubblica dedicata a una donna: è Cristina Trivulzio di Belgiojoso


È stata inaugurata a Milano la prima statua pubblica della città dedicata a una donna: l’eroina del Risorgimento Cristina Trivulzio di Belgiojoso.

Per la prima volta Milano ha una statua pubblica dedicata a una donna: è stata infatti inaugurata ieri, 15 settembre, in piazza Belgioioso, la scultura che raffigura Cristina Trivulzio di Belgiojoso (Milano, 1808 - 1871), nobildonna e scrittrice italiana che partecipò attivamente al Risorgimento e alle Cinque Giornate di Milano. Allo scoppio di queste ultime la donna è a Napoli, ma organizza un esercito di circa duecento volontari, partendo per il Nord, per dare il suo contributo. L’anno dopo, nel 1849, si trova a Roma nel corso della battaglia a difesa della Repubblica Romana e lei ebbe il compito di organizzare gli ospedali, che risolse organizzando un antesignano sistema infermieristico. 

Il Comune di Milano aveva già annunciato a luglio che sarebbe stata installata nel 2022 la prima scultura sul suolo pubblico della città dedicata a una storica figura femminile: Margherita Hack, in occasione del centenario della sua nascita, e così sarà, ma è stata anticipata da Cristina Trivulzio di Belgiojoso. Quest’anno si celebrano i 150 anni dalla scomparsa di quest’ultima. 

“È incredibile che non ci fosse prima di oggi nessuna statua a Milano dedicata a una donna”, ha dichiarato il sindaco Beppe Sala, “la prossima sarà dedicata a Margherita Hack”. Nessuna delle 121 statue pubbliche di Milano è dedicata a una donna (eccetto i soggetti di iconografia realigiosa e allegorici), fino a quella inaugurata ieri che ritrae l’eroina milanese del Risorgimento compiuta dallo scultore Giuseppe Bergomi sulla base della documentazione iconografica raccolta dalla Fondazione Brivio Sforza. L’idea della statua si deve a Le Dimore del Quartetto. Il progetto è promosso dalla Fondazione Brivio Sforza, con il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Milano, con il contributo del Comune di Milano e con il patrocinio di Regione Lombardia.

“Questa giornata segna una grande svolta per la città”, ha aggiunto Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano, “un riconoscimento simbolico alle donne che hanno dato un contributo importante alla crescita di Milano nella storia. L’iniziativa, che celebra una donna di cultura, determinata e che si è battuta per la libertà, sarà certamente la prima di tante azioni future come questa e con cui Milano rende omaggio alle figure femminili che hanno promosso valori di generosità e intraprendenza rendendo migliore la nostra città”.

Inaugurata a Milano la prima statua pubblica dedicata a una donna: è Cristina Trivulzio di Belgiojoso
Inaugurata a Milano la prima statua pubblica dedicata a una donna: è Cristina Trivulzio di Belgiojoso


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Lecce, la sfilata di Dior non era autorizzata dalla Soprintendenza
Lecce, la sfilata di Dior non era autorizzata dalla Soprintendenza
Rimini avrà il suo giardino d'arte e poesia con stanze naturali
Rimini avrà il suo giardino d'arte e poesia con stanze naturali
Il restauro dell'Arco di Giano sul canale Youtube del MiBACT
Il restauro dell'Arco di Giano sul canale Youtube del MiBACT
Achille Lauro creerà live un'opera NFT con le sue emozioni. Andrà all'asta e il ricavato in beneficenza
Achille Lauro creerà live un'opera NFT con le sue emozioni. Andrà all'asta e il ricavato in beneficenza
Se ne parla poco, ma il green pass servirà anche in biblioteca. Cosa c'è da sapere
Se ne parla poco, ma il green pass servirà anche in biblioteca. Cosa c'è da sapere
Addio a Ettore Spalletti, l'artista del rosa e dell'azzurro
Addio a Ettore Spalletti, l'artista del rosa e dell'azzurro