Uffizi, protesta ambientalista: si incollano al vetro della Primavera di Botticelli


Con lo stesso modus operandi degli attivisti che hanno fatto irruzione in alcuni musei inglesi, stamani tre giovani si sono incollati al vetro della Primavera di Botticelli agli Uffizi. Nessun danno per l’opera, ma il gruppo annuncia altre azioni nei musei italiani.

Anche in Italia arrivano gli ambientalisti amanti della colla: emulando quanto hanno fatto alcuni attivisti inglesi del gruppo Just Stop Oil nei giorni scorsi in diversi musei del Regno Unito (per esempio alla National Gallery di Londra, dove hanno danneggiato un capolavoro di John Constable, nella mattinata di oggi tre giovani, con lo stesso modus operandi, si sono incollati al vetro della Primavera di Sandro Botticelli agli Uffizi.

Il fatto è avvenuto alle 10:30. Gli attivisti hanno prima steso uno striscione sul pavimento della sala di Botticelli, poi hanno cosparso il vetro di colla e infine si sono attaccati con le loro mani. Sono stati allontanati dai Carabinieri: per loro una denuncia per interruzione di pubblico servizio, resistenza a pubblico ufficiale, manifestazione non autorizzata e deturpamento o imbrattamento di cose.

“Al giorno d’oggi è possibile vedere una Primavera bella come questa?”, hanno scritto gli attivisti, del gruppo Ultima generazione, in una nota. “Incendi, crisi alimentare e siccità lo rendono sempre più difficile. Abbiamo deciso di usare l’arte per trasmettere un messaggio d’allarme: stiamo andando verso un collasso ecoclimatico e sociale. Presto torneremo nei musei di Firenze, Venezia, Milano e Roma”. Il gruppo annuncia una stagione “di azioni all’interno dei nostri musei, dove milioni di turisti approderanno per apprezzare l’inestimabile patrimonio artistico. Nello stesso modo in cui difendiamo il nostro patrimonio artistico, dovremmo dedicarci alla cura e alla protezione del pianeta che condividiamo con il resto del mondo. L’arte da sempre ha avuto un valore importante nel trasmettere bellezza, nell’unire culture e nel preservare le migliori espressioni di umanità. Ora dovrebbe ancora essere così”. Dal gruppo due richieste: “interrompere immediatamente la riapertura delle centrali a carbone dismesse e cancellare il progetto di nuove trivellazioni per la ricerca ed estrazione di gas naturale; procedere a un incremento di energia solare ed eolica. Non ci fermeremo finché il governo non le prenderà in considerazione”.

Dal museo fanno sapere che l’opera non ha subito danni.

Uffizi, protesta ambientalista: si incollano al vetro della Primavera di Botticelli
Uffizi, protesta ambientalista: si incollano al vetro della Primavera di Botticelli


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE