La mostra di Monet a Dolceacqua e Bordighera: il padre dell'impressionismo torna in Liguria


Dal 30 aprile al 31 luglio 2019, il padre dell’impressionismo, Claude Monet (Parigi, 1840 - Giverny, 1926), è in mostra nella sua Liguria, quella della riviera di Ponente: a Bordighera e Dolceacqua, i borghi in cui Monet soggiornò nel 1884 (a questo link è possibile leggere un nostro dettagliato approfondimento su questo soggiorno), è infatti in programma la mostra Claude Monet. Ritorno in riviera, nella doppia sede di Villa Regina Margherita (Bordighera) e del Castello Doria (Dolceacqua). La rassegna fa tornare nei due borghi del ponente tre dipinti che Monet eseguì durante la sua permanenza: si tratta de Le Château de Dolceacqua (“Il Castello di Dolceacqua”), Vallée de Sasso. Effet de soleil (“Valle di Sasso. Effetto di sole”) e Monaco, vu de Roquebrune (“Monaco, veduta di Roquebrune”), che ritraggono rispettivamente paesaggi di Dolceacqua, Bordighera e Monaco. Le prime due opere arrivano dal Musée Marmottan di Parigi, mentre la terza è in prestito dalla collezione privata del principe Alberto II di Monaco. A Bordighera il pubblico troverà Vallée de Sasso. Effet de soleil, mentre le altre due opere sono esposte al Castello Doria di Dolceacqua.

La mostra, curata da Aldo Jean Herlaut, mira anche a contestualizzare le opere nel quadro del soggiorno che Monet compì in Liguria: accanto ai dipinti, in entrambi i luoghi dell’esposizione, sarà dunque proposto un percorso espositivo multimediale che intende illustrare l’esperienza dell’artista nel suo viaggio in riviera. Inoltre, saranno esposte fotografie e opere provenienti dalle raccolte civiche di Bordighera e da collezioni private per creare un ulteriore percorso nell’arte prodotta in Riviera tra fine Ottocento e inizio Novecento.

È possibile visitare la mostra dal 30 aprile al 14 giugno tutti i giorni dalle 10:30 alle 18, e dal 15 giugno al 31 luglio tutti i giorni dalle 10:30 alle 19:30 (orario di entrambe le sedi). La biglietteria chiude mezz’ora prima. Biglietti (validi anche per la visita a entrambe le sedi espositive): intero 9 euro, ridotto 7 euro (per gruppi di almeno 15 persone e convenzionati), gratis per ragazzi fino a 14 anni, giornalisti accreditati, guide turistiche. Per i residenti dei due comuni liguri è prevista anche la Monet Card al costo di 9 euro: consente l’accesso gratuito alle mostre per tutta la durata dell’evento e uno sconto del 10% sul catalogo. Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito della mostra. Il progetto è reso possibile dalla collaborazione con il Musée Marmottan Monet di Parigi attraverso il lavoro della sua curatrice, Mme Marianne Mathieu, e dalla disponibilità di Alberto II di Monaco. La mostra è promossa dai Comuni di Bordighera e di Dolceacqua, con il sostegno della Regione Liguria e della Provincia di Imperia e con il contributo della Compagnia di San Paolo e di Permare s.r.l.

Nell’immagine: Claude Monet, Vallée de Sasso. Effet de soleil (1884; olio su tela, 65 x 81 cm; Parigi, Musée Marmottan Monet)

La mostra di Monet a Dolceacqua e Bordighera: il padre dell'impressionismo torna in Liguria
La mostra di Monet a Dolceacqua e Bordighera: il padre dell'impressionismo torna in Liguria

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

Strumenti utili