In arrivo alla National Gallery di Londra una grande mostra dedicata ad Artemisia


Dal 4 aprile al 26 luglio 2020 la National Gallery di Londra ospita una grande mostra dedicata alla celebre pittrice secentesca Artemisia Gentileschi.

Annunciata già nel 2018, la National Gallery di Londra ospiterà quest’anno una grande mostra dedicata a Artemisia Gentileschi (Roma, 1593 – Napoli, 1653). Dal 4 aprile al 26 luglio 2020, presso la Sainsbury Wing, si terrà la monografica Artemisia che si propone come la prima grande rassegna nel Regno Unito dedicata alla celebre pittrice del Seicento.

Artemisia è divenuta emblema dell’arte femminile e le sue opere sono state spesso interpretate secondo una visione femminista. La pittrice dipingeva in un’epoca in cui le donne artiste non erano né considerate né accettate: per questo Artemisia è stata assunta a modello per la sua indipendenza e per la sua straordinaria forza creativa. 

In mostra si potranno ammirare i suoi più celebri e iconici dipinti, quali due versioni della sua Giuditta che decapita Oloferne, i suoi autoritratti, le raffigurazioni delle sue eroine tratte dalla Bibbia e dalla storia. Tra queste ultime si ricordino Susanna, Giuditta, Cleopatra, Lucrezia ed Ester.
Inoltre saranno visibili al pubblico alcune lettere dell’artista che sono state recentemente scoperte e che sono per la prima volta esposte nel Regno Unito.

Attraverso i suoi capolavori, i visitatori seguiranno i passi della straordinaria pittrice da Roma a Firenze, Venezia, Napoli e Londra.
Tra questi, l’Autoritratto in veste di Pittura (1638-1639 circa) proveniente dalla Royal Collection Trust, l’Autoritratto come suonatrice di liuto (1615-1617 circa) del Wadsworth Atheneum Museum of Art di Hartford, Giuditta e la sua ancella (1623-1625 circa) proveniente dal Detroit Institute of Arts, Giuditta che decapita Oloferne (1612-1613 circa) del Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli.

La mostra è a cura di Letizia Treves ed è supportata da Intesa Sanpaolo, The Thompson Family Charitable Trust, Google Arts & Culture, Sotheby’s in collaborazione con J. Paul Getty Jr Charitable Trust, Katrin Henkel, Deborah Finkler e Allan Murray-Jones, Nicola Coldstream. 

Per maggiori informazioni: https://www.nationalgallery.org.uk/

Immagine: Artemisia Gentileschi, Autoritratto in veste di Pittura (1638-1639 circa; Royal Collection Trust © Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraArtemisia
CittàLondra
SedeNational Gallery
DateDal 04/04/2020 al 26/07/2020
ArtistiArtemisia Gentileschi
TemiSeicento, Artemisia Gentileschi

In arrivo alla National Gallery di Londra una grande mostra dedicata ad Artemisia
In arrivo alla National Gallery di Londra una grande mostra dedicata ad Artemisia


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Pino Pinelli è in mostra alla Dep Art Gallery di Milano con le opere monocromatiche degli anni Settanta
Pino Pinelli è in mostra alla Dep Art Gallery di Milano con le opere monocromatiche degli anni Settanta
Prorogata fino al 4 febbraio la mostra sul Genovesino a Cremona
Prorogata fino al 4 febbraio la mostra sul Genovesino a Cremona
Napoli, al MANN, per qualche mese sarà possibile... visitare la grotta di Lascaux
Napoli, al MANN, per qualche mese sarà possibile... visitare la grotta di Lascaux
Piranesi oggi, visto dai fotografi contemporanei: la mostra alla Casa di Goethe a Roma
Piranesi oggi, visto dai fotografi contemporanei: la mostra alla Casa di Goethe a Roma
Roma, al Museo di Palazzo Cipolla una retrospettiva antologica su Corrado Cagli, protagonista del XX secolo
Roma, al Museo di Palazzo Cipolla una retrospettiva antologica su Corrado Cagli, protagonista del XX secolo
Torino: un nuovo allestimento alla Galleria Sabauda
Torino: un nuovo allestimento alla Galleria Sabauda