Caravaggio e Bernini insieme in una grande mostra a Vienna: anticipazioni e foto


Dal 15 ottobre 2019 al 19 gennaio 2020, il Kunsthistorisches Museum di Vienna ospita la mostra ’Caravaggio & Bernini’.

Caravaggio (Milano, 1571 - Porto Ercole, 1610) e Gian Lorenzo Bernini (Napoli, 1598 - Roma, 1680) sono i grandi protagonisti della mostra Caravaggio & Bernini che si terrà dal 15 ottobre 2019 al 19 gennaio 2020 al Kunsthistorisches Museum di Vienna. I due artisti vengono messi a confronto per la prima volta in un’unica mostra: obiettivo della rassegna è mostrare come Caravaggio e Bernini condividessero l’interesse per il realismo, la verosimiglianza, il pathos, le emozioni forti. A Vienna saranno esposte settanta opere, tra dipinti e sculture, per un focus sulle emozioni umane nel barocco che promette di essere particolarmente intenso. La mostra sarà curata da Gudrun Swoboda, curatore della pittura barocca dell’Europa meridionale al Kunsthistorisches Museum di Vienna, Stefan Weppelmann, direttore della Pinacoteca del Kunsthistorisches Museum, e Frits Scholten, curatore della scultura al Rijksmuseum di Amsterdam (museo che ha collaborato all’organizzazione della mostra).

Il Kunsthistorisches Museum detiene la più grande collezione di opere di Caravaggio e seguaci fuori dall’Italia, ma mai prima d’ora il museo aveva ospitato un’esposizione dedicata all’artista. E anche Bernini, di una generazione più giovane rispetto a Caravaggio, è stato esposto poche volte in Austria. Altro scopo della rassegna, dunque, è anche quello di ricreare il contesto della Roma barocca, tra il 1600 e il 1650, epoca in cui nella città si svilupparono tendenze destinate ad avere un impatto su tutta Europa (e che furono diffuse in diversi centri, su tutti Firenze, Napoli, la Lombardia, la Francia, i Paesi Bassi, le Fiandre). La mostra insisterà dunque sulle novità introdotte dai caravaggeschi, partendo da un testo fondamentale come il Ragazzo morso da un ramarro, che arriverà a Vienna da Firenze (dalla Fondazione Roberto Longhi). Ci saranno poi approfondimenti sulle collaborazioni tra gli artisti, sulla commistione tra le arti (con le sculture che hanno qualità pittoriche e i dipinti che offrono l’illusione dell’architettura e dello spazio), sulla “scoperta” delle emozioni.

Ovviamente Caravaggio e Bernini non saranno da soli: la mostra esporrà opere di artisti come Artemisia Gentileschi, Annibale Carracci, Nicolas Poussin, Mattia Preti, Guido Reni, Pietro da Cortona, Francesco Mochi, Giuliano Finelli, Alessandro Algardi, François Duquesnoy. Tra i capolavori presenti, il Narciso di dubbia attribuzione a Caravaggio in arrivo dalla Galleria Nazionale d’Arte Antica di Palazzo Barberini a Roma, il Ritratto di Antonio Martelli di Caravaggio, la Medusa, il Cardinale Richelieu, il San Sebastiano e il modello per l’Estasi di santa Teresa di Bernini. E ancora, la Strage degli innocenti di Guido Reni, la Maria Maddalena di Artemisia Gentileschi riscoperta nel 2011, oltre a opere da collezioni pubbliche (come gli Uffizi, il Rijksmuseum di Amsterdam, il Louvre, il Metropolitan di New York, l’Ermitage di San Pietroburgo, la Pinacoteca Vaticana, il Getty di Los Angeles, la National Gallery di Londra e molti altri) e raccolte private alle quali si aggiungono i lavori di Caravaggio conservati al Kunsthistorisches Museum: la Madonna del Rosario, il Davide con la testa di Golia, l’Incoronazione di spine.

Orari: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 18, il giovedì, il sabato e la domenica dalle 9 alle 21. I biglietti per accedere alla mostra: 21 euro l’intero, 17 ridotto convenzionati e gruppi di almeno 10 persone, 20 euro ridotto per possessori di Vienna City Card, gratis per under 19. Audioguide a noleggio al costo di 5 euro l’una. Previsti anche biglietti annuali che consentono l’ingresso alla mostra tutto l’anno: 44 euro l’intero, 25 il ridotto per i minori di 25 anni. Informazioni disponibili sul sito della mostra, dove sono già disponibili anche i biglietti in prevendita. Di seguito una galleria fotografica di alcune delle opere che saranno in mostra.

Caravaggio, Ragazzo morso da un ramarro (1595; olio su tela, 65 x 52 cm; Firenze, Fondazione Roberto Longhi)
Caravaggio, Ragazzo morso da un ramarro (1595; olio su tela, 65 x 52 cm; Firenze, Fondazione Roberto Longhi)



Caravaggio, Davide con la testa di Golia (1600-1601 circa; olio su tavola, 91,2 x 116,2 cm; Vienna, Kunsthistorisches Museum)
Caravaggio, Davide con la testa di Golia (1600-1601 circa; olio su tavola, 91,2 x 116,2 cm; Vienna, Kunsthistorisches Museum)



Artemisia Gentileschi, Maria Maddalena (1613; olio su tela; Collezione privata)
Artemisia Gentileschi, Maria Maddalena (1613; olio su tela; Collezione privata). Ph. Credit Dominique Provost



Caravaggio, Madonna del Rosario (1601 circa; olio su tela, 364,5 x 249,5 cm; Vienna, Kunsthistorisches Museum)
Caravaggio, Madonna del Rosario (1601 circa; olio su tela, 364,5 x 249,5 cm; Vienna, Kunsthistorisches Museum)



Caravaggio, Incoronazione di spine (1601 circa; olio su tela, 127 x 166,5 cm; Vienna, Kunsthistorisches Museum)
Caravaggio, Incoronazione di spine (1601 circa; olio su tela, 127 x 166,5 cm; Vienna, Kunsthistorisches Museum)



Gian Lorenzo Bernini, San Sebastiano (1615; marmo, 98 x 42 x 49 cm; Madrid, Collezione privata in deposito al Museo Thyssen-Bornemisza)
Gian Lorenzo Bernini, San Sebastiano (1615; marmo, 98 x 42 x 49 cm; Madrid, Collezione privata in deposito al Museo Thyssen-Bornemisza)



Gian Lorenzo Bernini, Medusa (1638-1640; marmo con tracce della patina originaria, altezza 46 cm; Roma, Musei Capitolini). Ph. Credit Andrea Jemolo
Gian Lorenzo Bernini, Medusa (1638-1640; marmo con tracce della patina originaria, altezza 46 cm; Roma, Musei Capitolini). Ph. Credit Andrea Jemolo

Caravaggio e Bernini insieme in una grande mostra a Vienna: anticipazioni e foto
Caravaggio e Bernini insieme in una grande mostra a Vienna: anticipazioni e foto


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER