Da Firenze a Forlì: il Giudizio finale di Beato Angelico esposto alla grande mostra su Dante


Esposto alla grande mostra di Forlì "Dante. La visione dell’arte" il Giudizio finale di Beato Angelico del Museo di San Marco di Firenze. 

In occasione della grande mostra che celebra il settecentesimo anniversario della scomparsa di Dante allestita ai Musei San Domenico di Forlì fino all’11 luglio 2021 è stato stipulato un accordo per lo scambio di due capolavori di Beato Angelico tra il Museo di San Marco di Firenze e la Pinacoteca dei Musei civici di Forlì. Sarà infatti esposto in mostra anche il Giudizio finale di Beato Angelico grazie alla collaborazione tra la Direzione regionale Musei della Toscana, il Museo di San Marco a Firenze, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e il Servizio Cultura Turismo e Legalità del Comune di Forlì. L’intesa è stata approvata e sostenuta dal direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, che insieme a Gianfranco Brunelli, direttore delle grandi mostre della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, ha ideato e diretto la mostra, curata da Antonio Paolucci e Fernando Mazzocca. 

Per tutta la durata dela mostra si concretizzerà lo scambio tra il Giudizio finale conservato al Museo di San Marco e il dittico con la Natività e l’Orazione nell’orto, donato alla città di Forlì nella prima metà dell’Ottocento dall’abate Melchiorre Missirini, noto per essere stato per lungo tempo segretario di Antonio Canova.

La temporanea assenza del Giudizio finale nella Sala del Beato Angelico del Museo di San Marco a Firenze, rinnovata recentemente grazie al contributo dei Friends of Florence, sarà compensata infatti con l’inedita presenza del dittico di Forlì. Anche il Giudizio finale è stato recentemente restaurato da Lucia Biondi grazie al contributo del Rotary Firenze Certosa. 

Secondo quanto affermato da Stefano Casciu, Direttore regionale dei Musei della Toscana, l’accordo “va nella direzione di valorizzare le raccolte dei nostri musei e allo stesso tempo di contribuire, ai massimi livelli e nel rispetto di tutte le condizioni di sicurezza, ad iniziative di rilevanza nazionale, come si preannuncia la mostra dedicata da Forlì a Dante in questo anno di celebrazioni del grande Poeta”.

Per Angelo Tartuferi, Direttore del Museo di San Marco, le due tavolette di Forlì,riunite con ogni probabilità in origine a formare un dittico, “costituiscono uno degli esemplari più importanti a riprova dell’intima e assoluta sintonia dell’Angelico con la visione e i modi pittorici di Masaccio". 

“Il virtuoso scambio di opere d’arte conferma l’efficacia e la bontà della politica delle Gallerie degli Uffizi di decentrare i flussi e valorizzare luoghi erroneamente considerati periferici, ma che, al contrario, sono i veri centri di cultura e di scambi dell’oggi e del domani” ha dichiarato il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt

Per maggiori info sulla mostra forlivese: mostradante.it

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraDante. La visione dell’arte
CittàForlì
SedeMusei San Domenico
DateDal 01/04/2021 al 11/07/2021
ArtistiBeato Angelico
TemiBeato Angelico, Melozzo da Forlì, Dante Alighieri, Musei San Domenico

Da Firenze a Forlì: il Giudizio finale di Beato Angelico esposto alla grande mostra su Dante
Da Firenze a Forlì: il Giudizio finale di Beato Angelico esposto alla grande mostra su Dante


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Scultura contemporanea e fotografia s'incontrano nella mostra di Sally Gall e Peter Simon Mühlhäußer
Scultura contemporanea e fotografia s'incontrano nella mostra di Sally Gall e Peter Simon Mühlhäußer
A Vinci una mostra consente di esplorare cinque disegni di Leonardo in versione digitale
A Vinci una mostra consente di esplorare cinque disegni di Leonardo in versione digitale
A Gallarate sono in mostra gli impressionisti, da Manet a Renoir, da Degas a Sisley
A Gallarate sono in mostra gli impressionisti, da Manet a Renoir, da Degas a Sisley
Le meraviglie nascoste del Trecento in Umbria. Ecco le foto dei capolavori in mostra
Le meraviglie nascoste del Trecento in Umbria. Ecco le foto dei capolavori in mostra
Le atmosfere oniriche di Alessia Iannetti in mostra a Roma con “Aurora Consurgens Reprise”
Le atmosfere oniriche di Alessia Iannetti in mostra a Roma con “Aurora Consurgens Reprise”
Cosa si mangiava e cosa si coltivava nell'antica Pompei? Una mostra al MANN di Napoli
Cosa si mangiava e cosa si coltivava nell'antica Pompei? Una mostra al MANN di Napoli