A Gallarate in arrivo una mostra sugli Impressionisti al Museo MA*GA


Il Museo MA*GA di Gallarate ospita dal 12 marzo al 5 settembre 2021 la mostra “Impressionisti. Alle origini della modernità”, dedicata al movimento che rinnovò la pittura nel XIX secolo.

Dal 12 marzo al 5 settembre 2021 il Museo MA*GA di Gallarate ospita la mostra Impressionisti. Alle origini della modernità, che apre il programma 2021 del museo lombardo. La rassegna presenta 180 opere dei maggiori esponenti della pittura francese e italiana del Secondo Ottocento, da Géricault a Courbet, da Manet a Renoir, da Monet a Cézanne a Gauguin, a Boldini e De Nittis, provenienti da collezioni pubbliche e private italiane e francesi.

La mostra degli impressionisti-chi-erano-principali-artisti-impressionismo" target="_blank">impressionisti è curata da un comitato scientifico internazionale, composto da Gilles Chazal, già direttore del Petit Palais di Parigi, Alessandro Castiglioni, Vittoria Broggini, Fiorella Minervino, Virginia Hill, Vincenzo Sanfo, sotto la direzione di Emma Zanella e Sandrina Bandera, direttrice e presidente del museo. Realizzata con il sostegno del Comune di Gallarate, Ricola, Lamberti SpA, Ciaccio Art Broker, Castaldi Lighting SpA, MMG Srl la mostra narra la rivoluzione stilistica messa in atto dal movimento nato in Francia alla fine del XIX secolo, attraverso un percorso che va alle origini dei linguaggi e delle questioni estetiche che caratterizzano la cultura visiva contemporanea.

L’itinerario si articola in una serie di tematiche dedicate ad alcune questioni centrali dell’Impressionismo: la dialettica ‘accademia–realismo’, la rinnovata attenzione alla natura, le prime immagini della vita moderna, fino all’allontanamento dalla lezione impressionista verso un linguaggio simbolista. Accompagna l’esposizione un catalogo Nomos edizioni, con testi di Gilles Chazal, Sandrina Bandera, Paolo Castagnone, Fiorella Minervino, Virginia Hill, Vincenzo Sanfo e Emma Zanella.

Tra le iniziative collaterali, sabato 20 marzo 2021 si terrà anche il concerto per violino e pianoforte dei Maestri Bruno Canino e Alessandra Sonia Romano che eseguiranno un programma di musiche di autori del periodo Impressionista. Inoltre, per approfondire le figure di alcuni maestri presenti in mostra, ogni domenica a partire dal 10 gennaio 2021 alle ore 17:30, in diretta sul canale Facebook del Museo, verrà trasmesso un approfondimento che racconterà le vite e gli aneddoti che hanno caratterizzato la vicenda biografica dei protagonisti dell’Impressionismo.

Per tutte le informazioni è possibile visitare il sito del Museo MA*GA.

Immagine: Claude Monet, La Vague (1869-1871; tecnica mista, 28 x 36 cm; Collezione privata)

A Gallarate in arrivo una mostra sugli Impressionisti al Museo MA*GA
A Gallarate in arrivo una mostra sugli Impressionisti al Museo MA*GA


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma