A Roma in mostra i nodi di Eielson, simboli magici di unione tra passato e presente


All’Instituto Cervantes di Roma saranno in mostra dal 23 gennaio 2020 i nodi di Jorge Eielson, fulcro della produzione dell’artista peruviano.

Nella Sala Dalí dell’Instituto Cervantes di Roma sarà allestita dal 23 gennaio al 29 febbraio 2020 la mostra Jorge Eielson: Arte come nodo, nodo come dono II, a cura di Martha Canfield e Antonella Ciabatti. 

Organizzata da Centro Studi Eielson e Instituto Cervantes, in collaborazione con Istituto Italo Latinoamericano (IILA) e la Real Academia de España, la rassegna presenta ventisette opere originali di Jorge Eielson (Lima, 1924 - Milano, 2006), artista e scrittore peruviano, membro della Generación del 50

Questa è la seconda versione della mostra: la prima versione si è tenuta nel 2008 a Firenze, con la presentazione di Mario Vargas Llosa. L’esposizione testimonia la varietà creativa dell’artista: la poesia visiva e sonora, le installazioni, i dipinti, le sculture in tela; fulcro della sua produzione è il nodo. Per lui è un simbolo magico tra la dimensione visuale e quella verbale, un segno allo stesso tempo arcaico e moderno. Con il nodo il movimento si ferma, le tele si fissano, il tempo interrompe il suo corso e l’anima, libera da ogni angoscia, si concentra nella contemplazione. Attraverso le sue immagini visionarie e le sue poesie, Eielson invita il pubblico a unire passato e presente, io e non-io, gioia e dolore.

Quattro appuntamenti tematici accompagneranno la mostra: il 29 gennaio alle ore 18.30, Enzo Minarelli e Martha Canfield presentano la performance La materia sonora: Omaggio a Jorge Eielson, seguita da una lettura poetica in spagnolo e in italiano.
Sabato 8 febbraio, dalle ore 11, si terrà una passeggiata letteraria a cura di Alessio Brandolini, ispirata alla raccolta poetica Di stanza a Roma: partendo da piazza Navona si percorreranno luoghi e monumenti che danno titolo alle poesie di questa raccolta, svelando i legami tra l’artista e la città. E ancora, sabato 22 febbraio, dalle ore 11, sarà organizzato il laboratorio per bambini Essere artista: ora tocca a me!. Si tratterà di Un percorso sensoriale per famiglie con bambini, a cura di Laura Del Conte e Alessandra Maggio. Per questi due eventi è obbligatoria l’iscrizione, scrivendo a cultrom@cervantes.es.
Infine, giovedì 27 febbraio alle ore 18.30, in occasione del finissage della mostra, verranno presentate alcune opere delle artiste peruviane Elisenda Estrems e Nani Càrdenas, a cura di Marco Benacci, che dialogheranno con i lavori di Eielson.

Orari: Da mercoledì a sabato dalle 16 alle 20.
Ingresso gratuito.

Immagine: Jorge Eduardo Eielson, Nodo con morte (2002; panno nero e rosso)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraJorge Eielson: Arte come nodo, nodo come dono II
CittàRoma
SedeInstituto Cervantes
DateDal 23/01/2020 al 29/02/2020
ArtistiJorge Eielson
CuratoriMartha Canfield, Antonella Ciabatti
TemiNovecento

A Roma in mostra i nodi di Eielson, simboli magici di unione tra passato e presente
A Roma in mostra i nodi di Eielson, simboli magici di unione tra passato e presente


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma