A Pistoia la più completa antologica di sempre di Aurelio Amendola, interprete di antico e contemporaneo


Fondazione Pistoia Musei accoglie nelle sue due sedi la più completa antologica di sempre di Aurelio Amendola, con circa trecento scatti, dall’antico al contemporaneo.

Fino al 25 luglio 2021 Fondazione Pistoia Musei accoglie nelle sue due sedi di Palazzo Buontalenti e dell’Antico Palazzo dei Vescovi circa trecento scatti realizzati da uno dei più grandi fotografi del nostro tempo, Aurelio Amendola (Pistoia, 1938), in occasione della mostra Aurelio Amendola / Un’Antologia. Michelangelo, Burri, Warhol e gli altri. Un’antologica dove immagini dell’antico (celebri i suoi scatti alle sculture di Michelangelo della Sagrestia Nuova), dell’avanguardia e del contemporaneo ripercorrono l’attività fotografica di Amendola, ma anche gli happening degli anni Settanta, gli atelier, le grandi mostre, le amicizie e le collaborazioni e le piccole realtà museali. 

La rassegna intende essere un vero omaggio alla carriera di un fotografo le cui immagini sono espressioni di grande intensità e della passione di una vita. Numerosissimi sono i suoi scatti: Aurelio Amendola è infatti uno dei più attivi e prolifici fotografi di oggi, in grado di rendere attraverso il suo obiettivo la materia delle opere e dei soggetti da lui ritratti. Anche se orientato verso il contesto culturale toscano, soprattutto della sua Pistoia, si fa in realtà interprete dell’arte italiana e internazionale. 

Vengono qui ripercorsi grazie alle sue splendide immagini oltre sessant’anni di attività, nonché mostrata la sua capacità di spaziare in tutti i generi, anche sperimentando, dall’antico al contemporaneo. Questi costituiscono infatti le due grandi sezioni in cui è suddivisa l’esposizione, legate da continui rimandi figurativi. Per la sua vastità, la mostra può considerarsi come la prima esposizione che riunisce la quasi totalità della produzione di Amendola, dando occasione ai visitatori di comprendere la coerenza figurativa del fotografo, nonché il suo legame con la tradizione classica, con la storia dell’arte e della fotografia, con i grandi maestri contemporanei. 

Grande interprete, come già affermato, dell’opera di Michelangelo, ha dedicato famosi suoi scatti anche a capolavori di artisti quali Antonio Canova, Gian Lorenzo Bernini, Jacopo della Quercia, Donatello, Giovanni Pisano, per fare alcuni nomi di protagonisti dell’arte antica e moderna, e ha ritratto molti artisti dell’arte contemporanea, tra cui Alberto Burri, Giorgio de Chirico, Andy Warhol, Giacomo Manzù, Emilio Vedova, Mario Ceroli, Roy Lichtenstein, Jannis Kounellis. Attraverso le sue immagini è in grado di dialogare con lo spirito degli artisti, restituendone stile e intensità. 

La fotografia di Aurelio Amendola non è mai oggetto estetico, ma un atto poetico, in cui è ben visibile la qualità atmosferica e sensoriale dei suoi scatti, che non si fermano a un mero livello documentaristico. Autore di fama mondiale, ha fotografato all’Ermitage di San Pietroburgo, agli Uffizi, ai Musei Vaticani, al Vittoriale degli Italiani, per la rivista FMR e per molte altre istituzioni museali nazionali e internazionali. 

La mostra è realizzata da Fondazione Pistoia Musei – Pistoia Eventi Culturali S.c.r.l, con il contributo di Fondazione Caript. Sponsor Fondazione Caript | Media partner Sky Arte | Partner UnicoopFirenze | Con il patrocinio di Comune di Pistoia

Per ulteriori informazioni: fondazionepistoiamusei.it

Orari: Da lunedì a venerdì dalle 14 alle 19, sabato e domenica dalla 10 alle 19. Chiuso il mercoledì. 

Biglietti: Intero 10 euro, ridotto 7 euro. Gratuito per bambini fino a 6 anni. 

Nell’immagine: Aurelio Amendola, il Giuliano de’ Medici di Michelangelo, Cappelle Medicee (1992)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraAurelio Amendola / Un'Antologia. Michelangelo, Burri, Warhol e gli altri
CittàPistoia
SedeFondazione Pistoia Musei
DateDal 08/02/2021 al 25/07/2021
ArtistiAurelio Amendola
TemiFotografia, Pistoia, Fondazione Pistoia Musei, Aurelio Amendola

A Pistoia la più completa antologica di sempre di Aurelio Amendola, interprete di antico e contemporaneo
A Pistoia la più completa antologica di sempre di Aurelio Amendola, interprete di antico e contemporaneo


La consultazione di questo articolo è e rimarrà sempre gratuita. Se ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante, iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma