Una mostra per raccontare la nascita e lo sviluppo della raccolta Ingegnoli a Milano


La Galleria Bottegantica di Milano dedica una mostra alla raccolta Ingegnoli per far conoscere al pubblico la nascita e lo sviluppo della collezione milanese.

Fino al 3 dicembre 2017 è in corso alla Galleria Bottegantica di Milano l’esposizione "La Raccolta Ingegnoli. Storia di una passione d’arte a Milano".

Paolo Ingegnoli (1861-1935) era un imprenditore milanese che, amante dell’arte e del bello, collezionò tra fine Ottocento e inizio Novecento vari dipinti.

La mostra intende far conoscere al pubblico, attraverso una selezione di quindici dipinti, oggi conservati in collezioni pubbliche e private, come è nata e si è sviluppata la famosa collezione milanese.

Saranno esposti "Il Porto di Venezia" di Giovanni Boldini, "La sedia vuota" di Angelo Morbelli, "Lavoro nei campi" di Carlo Fornara, "Il ghetto di Firenze" di Telemaco Signorini, "La raccolta delle foglie" di Giovanni Fattori.
Esposte anche opere di Giacomo Favretto, Domenico e Gerolamo Induno, Vincenzo Irolli e tanti altri artisti.
Ingegnoli desiderava possedere una summa dell’arte italiana dell’Ottocento.

L’esposizione è curata da Enzo Savoia, Stefano Bosi e Valerio Rossi in collaborazione con gli eredi Ingegnoli e fa parte delle iniziative volte a celebrare i duecento anni della fondazione.

Orari: Da martedì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Ingresso libero.

Immagine: Vincenzo Irolli, Gioie materne (1890 circa; Olio su tela, 128 x 80 cm).

Una mostra per raccontare la nascita e lo sviluppo della raccolta Ingegnoli a Milano
Una mostra per raccontare la nascita e lo sviluppo della raccolta Ingegnoli a Milano


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER