GoDigital: i Musei Reali di Torino avviano un importante progetto di innovazione digitale


Ai Musei Reali di Torino parte GoDigital!, un progetto di innovazione digitale che trasformerà tecnologicamente i musei torinesi.

Con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando SWITCH_Strategie e strumenti per la digital transformation nella cultura, i Musei Reali di Torino hanno avviato un piano di innovazione e trasformazione digitale che porterà nei prossimi anni a cambiamenti molto importanti per il pubblico e per lo staff dei musei.

Il progetto GoDigital!, selezionato attraverso due distinte fasi tra oltre quaranta candidature, consentirà l’adozione di nuovi strumenti e tecnologie, oltre a un ripensamento dei servizi digitali per il visitatore, pensati per portare l’utente al centro dell’azione dei musei, mediante un nuovo modello di interazione, in ottica omni-canale. La trasformazione digitale e i nuovi bisogni scaturiti dalla emergenza sanitaria impongono ai musei lo sviluppo di nuove capacità di ascolto, stabilendo una relazione empatica con il pubblico, in grado di offrire a tutti opportunità di fiducia, di benessere e di ripresa, anche con lo sviluppo idee e progetti ad alto contenuto inclusivo e partecipativo.

Fra le soluzioni tecnologiche saranno implementati un free WI-FI nei Giardini Reali, innovative segnaletiche digitali per orientare il visitatore nel percorso dei Musei, totem per il rilevamento del gradimento e della soddisfazione. Sul versante digital saranno realizzati un nuovo sito web, con maggiori servizi e contenuti, e una web app per accompagnare il pubblico durante la visita, arricchita con elementi di realtà aumentata e di gamification.

Tutto ciò è, però, soltanto la punta dell’iceberg di un cambiamento più profondo e duraturo che coinvolgerà tutto il team di lavoro dei Musei Reali. La corretta applicazione della strategia digitale all’interno di una organizzazione necessita anche di un ripensamento e di un adeguamento del modello organizzativo e dei processi interni.

Questo ripensamento organizzativo parte da un piano di capacity building rivoluzionario per un ente pubblico. Nei prossimi mesi, infatti, tutto lo staff sarà coinvolto lungo un percorso di nuova consapevolezza e ingaggio basato su metodologie di self management. Un importante cambiamento anche culturale, che coinvolge tutti i lavoratori nella crescita personale e organizzativa.

Anche i Musei Reali, come molte grandi istituzioni museali straniere, puntano a una governance data-driven in grado di orientare le scelte e le decisioni strategiche. Per questo è previsto anche un adeguamento dei processi interni che saranno sostenuti da applicazioni integrate e monitoraggio costante dei dati.

Il progetto GoDigital!, sviluppato insieme a coMwork, partner tecnologico dei Musei Reali di Torino dal 2018, prevede il coinvolgimento di numerosi partners: Ribes Solutions e Visivalab per lo sviluppo di web app e gaming, con il sostegno della Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino, e Nethics per lo sviluppo del nuovo sito.

Photo credit: Guida Torino

GoDigital: i Musei Reali di Torino avviano un importante progetto di innovazione digitale
GoDigital: i Musei Reali di Torino avviano un importante progetto di innovazione digitale


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma