In arrivo al Castello di Novara una grande mostra sull'Ottocento in collezione: opere di Boldini, Segantini, Zandomeneghi e tanti altri


Il Castello di Novara ospiterà dal 20 ottobre 2018 al 24 febbraio 2019 la mostra Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini.

Presso le sale del Castello di Novara sarà allestita la mostra "Ottocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini", visitabile dal 20 ottobre 2018 al 24 febbraio 2019. 

Saranno esposte opere di pittura e di scultura realizzate da grandi artisti, come Giovanni Boldini, Giuseppe De Nittis, Giovanni Fattori, Carlo Fornara, Domenico e Gerolamo Induno, Silvestro Lega, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giovanni Segantini, Federico Zandomeneghi, provenienti da raccolte private.

Il percorso espositivo suddiviso in otto sezioni inizierà con una presentazione dell’affermazione delle poetiche del vero nel passaggio dai temi storico-risorgimentali alla vita quotidiana del nuovo stato sabaudo, per proseguire con il paesaggio nella sua accezione naturalista e con un confronto tra ritratto pittorico e scultoreo. Continuerà con la pittura e la scultura ispirate alla vita pastorale e agreste e a quella borghese. Verranno poi analizzati temi del lavoro con denunce sociali e le sperimentazioni della pittura divisionista.

Tra i principali capolavori in mostra, La curiosità di Silvestro Lega,il grande paesaggio Aprile di Antonio Fontanesi, Hyde Park di Giuseppe De Nittis, Il pastello rosa di Giovanni Boldini, il capolavoro divisionista Venduta! di Angelo Morbelli e Petalo di rosa, dipinto simbolista di Giovanni Segantini.

L’esposizione è curata da Sergio Rebora ed Elisabetta Staudacher, coadiuvati da un comitato scientifico composto da Luisa Martorelli, Fernando Mazzocca e Aurora Scotti Tosini; è organizzata da METS Percorsi d’arte in collaborazione con la Fondazione Castello di Novara, col patrocinio della Regione Piemonte e del Comune di Novara, con il sostegno di Banco BPM (main sponsor) e di Fondazione CRT.

Per info: http://www.metsarte.com/

Orari: Da martedì a domenica dalle 10 alle 19. 

Biglietti: Intero 10 euro, ridotto 8 euro.

Immagine: Giovanni Boldini, Il cappellino nuovo (Lina Cavalieri) (olio su tavola, 27 x 33 cm, collezione privata)

 

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraOttocento in collezione. Dai Macchiaioli a Segantini
CittàNovara
SedeCastello di Novara
DateDal 20/10/2018 al 24/02/2019
ArtistiGiovanni Fattori, Silvestro Lega, Giovanni Boldini, Giovanni Segantini, Giuseppe De Nittis, Federico Zandomeneghi, Carlo Fornara, Angelo Morbelli, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Domenico e Gerolamo Induno
TemiOttocento

In arrivo al Castello di Novara una grande mostra sull'Ottocento in collezione: opere di Boldini, Segantini, Zandomeneghi e tanti altri
In arrivo al Castello di Novara una grande mostra sull'Ottocento in collezione: opere di Boldini, Segantini, Zandomeneghi e tanti altri


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Si mostrano per la prima volta al pubblico ventisei depositi di grandi musei italiani negli scatti di Mauro Fiorese
Si mostrano per la prima volta al pubblico ventisei depositi di grandi musei italiani negli scatti di Mauro Fiorese
Da Maria Lai a Lamberto Pignotti, al CAMeC una rara mostra di ricerca sulla poesia visiva su ceramica
Da Maria Lai a Lamberto Pignotti, al CAMeC una rara mostra di ricerca sulla poesia visiva su ceramica
Opere di De Chirico della collezione Cerruti in mostra al Castello di Rivoli
Opere di De Chirico della collezione Cerruti in mostra al Castello di Rivoli
Un viaggio tra i piccoli musei di provincia. È la mostra “A Tour not so Grand” di Massimo Baldini
Un viaggio tra i piccoli musei di provincia. È la mostra “A Tour not so Grand” di Massimo Baldini
L'avanguardia e l'erotismo dei film di Sirio Luginbühl al Palazzo Pretorio di Cittadella
L'avanguardia e l'erotismo dei film di Sirio Luginbühl al Palazzo Pretorio di Cittadella
Pietre colorate molto vaghe e belle: a Mantova opere d'arte realizzate con la tecnica del commesso
Pietre colorate molto vaghe e belle: a Mantova opere d'arte realizzate con la tecnica del commesso