A Livorno cento capolavori di grandi maestri del Novecento, da Guttuso a Vedova a De Pisis


Il Museo della Città di Livorno accoglierà dal 30 ottobre la mostra Vissi d’arte - Cento capolavori dalla collezioni Della Ragione e Iannaccone.

Dal 30 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021 il Museo della Città di Livorno accoglierà la mostra Vissi d’arte - Cento capolavori dalle collezioni Della Ragione e Iannaccone, ideata da Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento di Firenze, e curata da Eva Francioli, Elena Pontiggia, Sergio Risaliti. 

Per la prima volta saranno riunite in un dialogo profondo le opere di due importanti collezioni dedicate all’arte italiana del Novecento, quella di Alberto Della Ragione (1892-1973) e quella di Giuseppe Iannaccone (1955), accomunati dalla passione per l’arte italiana soprattutto tra le due guerre. Saranno dunque esposti capolavori di grandi maestri, quali Giorgio Morandi, Carlo Carrà, Renato Guttuso, Emilio Vedova, Renato Birolli, Mario Mafai, Scipione, Filippo De Pisis, Felice Casorati, Aligi Sassu, Ottone Rosai, Carlo Levi e Fausto Pirandello. 

Le due collezioni sono parallele e complementari: i due collezionisti, oltre ad essere entrambi appassionati di arte italiana, sono entrambi nati in Campania ma hanno poi intrapreso tutta la loro carriera nel Nord Italia (Della Ragione a Genova e Iannaccone a Milano). 

La collezione di Alberto Della Ragione giunse a Firenze come donazione compiuta all’indomani dell’alluvione del 1966: l’ingegnere decise di risarcire la città colpita dal tragico evento affidando a Firenze 240 opere di sua proprietà, probabilmente motivato dal fatto che proprio qui era nato il collezionismo moderno. 

La collezione di Giuseppe Iannaccone rivela una straordinaria capacità nelle scelte, guidate da una profonda coerenza concettuale e da un’intelligenza critica, che lo hanno condotto verso una pittura caratterizzata da un originale calore romantico ed espressionistico. 

Il titolo Vissi d’arte sottolinea la passione che accomuna i due collezionisti, che dedicarono la loro vita all’arte e ai capolavori. 

La mostra è promossa dal Comune di Livorno in collaborazione con la Città di Firenze e il Museo Novecento.

Orari: Da martedì a domenica dalle 9 alle 19. Chiuso il lunedì.

Biglietti: Intero 8 euro, ridotto 5 euro.

Immagine: Emilio Vedova, Crocifissione (da Tintoretto) (1942; olio su tela; Musei Civici Fiorentini, Collezioni del Novecento, Raccolta Alberto Della Ragione)

 

A Livorno cento capolavori di grandi maestri del Novecento, da Guttuso a Vedova a De Pisis
A Livorno cento capolavori di grandi maestri del Novecento, da Guttuso a Vedova a De Pisis


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma