Frammenti - Finestre sull'Arte

La rubrica sulle opere d'arte commentate dal direttore di Finestre sull'Arte, Federico Giannini. Spunti tra arte, letteratura, vita e altre suggestioni.

Ecco perché il divino Michelangelo fu chiamato così. Una suggestione col trittico di Giuliano Amidei

Siamo nel sancta sanctorum, mi dicono appena s'entra nell'ultima sala del Palazzo del Podestà di Caprese, severo e squadrato edificio in pietra sul quale s'allungano le ombre dei monti della Valtiberina. Qui, in questa stanza spoglia e auster...
Leggi tutto...
La Mareggiata di Giorgio Belloni, un verista con l'animo del poeta

La Mareggiata di Giorgio Belloni, un verista con l'animo del poeta

Era pittore lombardo, Giorgio Belloni: nato a Codogno, studî all'Accademia di Brera seguendo Giuseppe Bertini e ammirando Filippo Carcano, una prima parte della carriera trascorsa tra Milano e il Veneto. Quanto di più lontano si potrebbe imm...
Leggi tutto...

Cancellare la pace per diffonderne i semi. Pacem in Terris di Emilio Isgrò

Giovanni XXII era un uomo che vedeva il futuro. E lo vedeva nitido e lucente, vivo e palpabile nel fulgore d’un ordine universale riflesso negl’intendimenti e nelle azioni degli esseri umani che abiteranno la terra. Un futuro dov...
Leggi tutto...
Giovan Francesco Caroto, una Sacra Famiglia tra Leonardo e Michelangelo

Giovan Francesco Caroto, una Sacra Famiglia tra Leonardo e Michelangelo

Si potrebbe dire che non sia esistito un solo Giovan Francesco Caroto: ne sono esistiti tanti quanti sono i generi coi quali s’è cimentato, gli artisti cui s’è accostato, l’esperienze che maturò durante...
Leggi tutto...
Il Grande Rettile di Pino Pascali, il dinosauro che ci invita a non prenderci troppo sul serio

Il Grande Rettile di Pino Pascali, il dinosauro che ci invita a non prenderci troppo sul serio

Si fatica a pensare che una delle opere d’arte assurte a simbolo del Novecento a Livorno, il Grande rettile di Pino Pascali, ha passato parte della sua esistenza sepolta in uno scantinato. Il Comune di Livorno l’aveva acquistat...
Leggi tutto...
L'Adorazione dei Magi di Giovanni Bernardo Carbone, un genovese tra Van Dyck e Stomer

L'Adorazione dei Magi di Giovanni Bernardo Carbone, un genovese tra Van Dyck e Stomer

Nella folta compagine d’artisti che diede vita e forma al Barocco genovese, una delle posizioni oggi più riposte, anche se così non doveva essere al suo tempo, è quella occupata da Giovanni Bernardo Carbone, artis...
Leggi tutto...
I conquistatori del sole di Giuseppe Cominetti, un inno al lavoro e alla speranza

I conquistatori del sole di Giuseppe Cominetti, un inno al lavoro e alla speranza

“Quel matto d'un Cominetti che in giovinezza nessun savio avrebbe voluto per amico” Quell'artista “che si è disperso nelle pagine oscure di giornaletti del tempo, che nessuna rivista d’arte ha tramandato”....
Leggi tutto...
Quel Cristo risorto di Marco Basaiti... che se ne sta seduto

Quel Cristo risorto di Marco Basaiti... che se ne sta seduto

È ben strano che un pittore del Rinascimento raffiguri il Cristo risorto non in piedi, in posizione trionfale, alto e imperioso nella sua gloria divina, ma seduto, in una posa che si potrebbe dire quotidiana, quasi umile. Eppure &egra...
Leggi tutto...

123...10Pagina 1 di 10