Ferrara - Finestre sull'Arte

Un mondo alto 27 cm: la predella del Polittico Griffoni, capolavoro di Ercole de' Roberti

Un mondo alto 27 cm: la predella del Polittico Griffoni, capolavoro di Ercole de' Roberti

Se in un museo o in una chiesa ci si prendesse qualche minuto per osservare il comportamento tipico del pubblico dinnanzi a un polittico, si scoprirebbe che c’è un gran numero di visitatori che dedica poca attenzione alla predell...
Leggi tutto...
La “Visione triste” di Giuseppe Mentessi: il calvario laico dei lavoratori dimenticati

La “Visione triste” di Giuseppe Mentessi: il calvario laico dei lavoratori dimenticati

I cannoni selvaggi di Bava Beccaris s’erano accaniti con brutalità insensata sui lavoratori ch’eran scesi per le strade di Milano a manifestare e a protestare contro il rincaro del prezzo del pane. La sanguinosa artiglieria...
Leggi tutto...

Il mondo mentale di Cosmè Tura: i due tondi di san Maurelio alla Pinacoteca di Ferrara

Se dovessimo individuare, in tutta la produzione di Cosmè Tura, un solo dettaglio che possa far da sunto di quella sua pittura espressionista ante litteram, nervosa, scultorea, così folle e disturbante, così lontana dal Rinas...
Leggi tutto...

La Fenice Schifanoia: torna in luce il genio di Francesco del Cossa e di Ercole de’ Roberti nel palazzo di Borso d’Este

È una storia di ascese folgoranti e di cadute rovinose quella di Palazzo Schifanoia. Nel corso della sua storia, infatti, l’antica delizia estense ha subito ferite di ogni genere causate da usi “civili” impropri non meno che ...
Leggi tutto...
Carlo Bononi secondo Andrea Emiliani

Carlo Bononi secondo Andrea Emiliani

È soprattutto allo storico dell'arte Andrea Emiliani (Predappio, 1931 - Bologna, 2019) che dobbiamo la riscoperta d'un genio dell'arte ferrarese del Seicento, quel Carlo Bononi (Ferrara, 1580 circa - 1632) che nel 1962, lamentava Giacomo Bargelle...
Leggi tutto...
“A touch of magic”. Lo “stregonesco” Dosso Dossi nei suoi capolavori giovanili tra Ariosto e la mitologia

“A touch of magic”. Lo “stregonesco” Dosso Dossi nei suoi capolavori giovanili tra Ariosto e la mitologia

Pochi artisti possono fregiarsi di dirsi veramente magici, e Dosso Dossi è tra quanti appartengono a questa rara genia. Forse è perché Dosso rischia d'irretirci che Berenson suggeriva, nel suo fondamentale North Italian Painters of the Renaissanc...
Leggi tutto...
Bellezza femminile ed eleganza nel vestire: Giovanni Boldini e la moda in mostra a Ferrara

Bellezza femminile ed eleganza nel vestire: Giovanni Boldini e la moda in mostra a Ferrara

Il fascino della donna per la moda, si sa, è irresistibile: oggi, come in passato, gli stilisti dettano le nuove tendenze del glamour e del fashion, ingolosendo il gentil sesso a possedere ciò che è presente sulle più...
Leggi tutto...
Un iconico capolavoro della storia di Bologna e di Ercole de' Roberti: il Ritratto di Giovanni II Bentivoglio

Un iconico capolavoro della storia di Bologna e di Ercole de' Roberti: il Ritratto di Giovanni II Bentivoglio

Una tra le conquiste più recenti della Bologna dell'arte sta nell'aver riportato un capolavoro di Ercole de' Roberti (Ferrara, 1450 circa - 1496), il Ritratto di Giovanni II Bentivoglio, al Museo di Palazzo Poggi, l'antica residenza nobiliare erett...
Leggi tutto...

12Pagina 1 di 2