Settecento - Finestre sull'Arte

Nella Sarzana settecentesca guidati da uno storico dell'epoca. La “Collettanea copiosissima” di Bonaventura de' Rossi

In un possibile elenco dei maggiori e più importanti punti di riferimento per studiare la storia delle arti a Sarzana, un posto di rilievo potrebbe esser sicuramente occupato da un'opera dello storico Bonaventura de' Rossi (Sarzana, 1666 - Genova, 17...
Leggi tutto...

Quando Venezia ripianò un debito tramite... opere d'arte: l'Omaggio delle Provincie Venete all'impero austriaco

Il 10 novembre del 1816, a Vienna, furono celebrate le nozze solenni tra l'imperatore d'Austria, Francesco I (Firenze, 1768 - Vienna, 1835), allora quarantottenne, e la principessa Carolina Carlotta Augusta di Baviera (Mannheim, 1792 - Vienna, 18...
Leggi tutto...
La Fontana dei Putti di Pisa, dalla demolizione a Lupin III e Instagram

La Fontana dei Putti di Pisa, dalla demolizione a Lupin III e Instagram

“La mode se démode, le style jamais!”, così recita un celebre adagio, attribuito a Coco Chanel, ma che sembra tagliato su misura per aderire a certe consuetudini, assai ricorrenti nel mondo dell’arte; oggi lo prendiamo in prestito per descrivere una ...
Leggi tutto...

Il segreto sfuggito a Vittorio Sgarbi: sui busti di Giovanni Antonio Cybei nelle “Stanze segrete”

Le Stanze Segrete di Vittorio Sgarbi hanno ormai ben poco di segreto; soltanto lo sguardo furtivo della sorella Elisabetta, con il cortometraggio Belle di Notte, ci aveva permesso di sbirciare tra gli ambienti, e intravedere le opere, della collezi...
Leggi tutto...
La Teti di Emil Wolff, il mito secondo la bellezza e la misura del neoclassicismo

La Teti di Emil Wolff, il mito secondo la bellezza e la misura del neoclassicismo

Nel 1828, un allora ventiseienne Emil Wolff (Berlino, 1802 - Roma, 1879) partiva alla volta di Malta e della Grecia, per un viaggio che sarebbe durato nove mesi: Wolff era già un artista di talento, ma voleva di più. Voleva sapere tutto sull'arte...
Leggi tutto...
Inedito Canova: a Bassano una mostra per riflettere

Inedito Canova: a Bassano una mostra per riflettere

A Bassano del Grappa la mostra “La Musa mutilata” fa emergere dal deposito del museo una serie di sculture in gesso di Antonio Canova danneggiate e non ancora restaurate, ed invita a riflettere proprio sul restauro e su tutte quelle misure che si pot...
Leggi tutto...

Apre la mostra “Dopo Canova”. Ecco le foto delle opere

È stata inaugurata e apre oggi al pubblico la mostra Dopo Canova. Percorsi della scultura a Firenze e Roma, che si tiene a Carrara, a Palazzo Cucchiari, fino al 22 ottobre. Una presentazione, quella che ha avuto luogo nel pomeriggio di venerdì nel co...
Leggi tutto...

Le sculture dell'Ermitage arrivano a Carrara: il backstage della mostra “Dopo Canova”

Sono arrivate ieri a Carrara, direttamente dall'Ermitage di San Pietroburgo, le opere di Antonio Canova e di altri grandi artisti dell'Ottocento che saranno protagonisti della mostra Dopo Canova. Percorsi della scultura a Firenze e Roma, che si t...
Leggi tutto...



Articoli meno recenti... | Ultima pagina
Totale: 4 pagine






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili