Giuseppe Adani

Membro dell’Accademia Clementina, monografista del Correggio.


Tra Leonardo e il Correggio. Un transito altissimo di ispirazioni e fattività

Nella Storia dell'Arte in Parma (2020) Maddalena Spagnolo tratteggia con elegante efficacia un capitolo, Nel segno di Leonardo, dove ritrova gli afflati del genio di Vinci che si spargono nelle terre padane e s'incanalano decisamente sul sing...
Leggi tutto...

Canto notturno di un Ispettore vagante per l'aria. Un ministero è senza esercito

Il titolo è una parafrasi eroicomica di una nota poesia di Leopardi. Il canto è notturno perché le ore del silenzio sono quelle della memoria, della contemplazione a distanza di una realtà vissuta che rimane come un modello scomparso. L'Ispetto...
Leggi tutto...
Parma meravigliosa in un volume d'arte eccezionale

Parma meravigliosa in un volume d'arte eccezionale

“Come la neve al sol si disigilla” canta Dante al culmine del suo Paradiso: così sul finire di questo periglioso inverno sorge su Parma un sole sfolgorante a irrorare l'intera vita della città, la sua consapevolezza di essere luog...
Leggi tutto...
Le angele del Correggio

Le angele del Correggio

Tra gli innumerevoli commentatori del Correggio mi piace scegliere la definizione sincera che ne diede Édouard Pommier in una lettera personale autografa a me inviata nell'agosto del 2006, dove lo ritiene "un artista immenso". Tale giudizio che p...
Leggi tutto...
Correggio: il lascito dei maestri e l'inquietudine dello spazio supremo

Correggio: il lascito dei maestri e l'inquietudine dello spazio supremo

Dum venĕris era la chiamata costante di un responsorio medievale che chiedeva la luce a Dio: "quando verrai... quando verrai e giudicherai rettamente, allora ci darai la luce". Era una invocazione di attesa. In questo tempo colpito ...
Leggi tutto...
Da Raffaello ad Adam Braun. Sorridendo e cogitando tra esortazioni e correzioni

Da Raffaello ad Adam Braun. Sorridendo e cogitando tra esortazioni e correzioni

La pausa Covid consente qualche digressione come quella che qui segue, e della quale il lettore mi perdonerà. Quest'anno la smagliante mostra di Raffello, curata luminosamente dall'amica Marzia Faietti, non soltanto mi ha dato l'occasione di ri...
Leggi tutto...
Luigi Magnani nella sua dimora. La mostra alla Villa dei Capolavori

Luigi Magnani nella sua dimora. La mostra alla Villa dei Capolavori

Un trionfo: un trionfo orchestrale, sinfonico, solenne, esaltante, questo di Luigi Magnani che continua a vivere nel mondo poetico e soavissimo della sua villa di Mamiano, uno dei luoghi indicibili per avvolgimento del pensiero e per quiete idillica ...
Leggi tutto...
Di grado in gradulo: Girolamo e il Correggio ricongiunti. La “nuova” Madonna della cesta

Di grado in gradulo: Girolamo e il Correggio ricongiunti. La “nuova” Madonna della cesta

Il sovra-titolo del presente saggio è tolto da una giocosa poesia di Arrigo Boito e ci riporta ai passi della critica d'arte che procede lentamente e sapientemente sulle nuove scoperte, anche su apparizioni minori, per illuminare nessi e conoscen...
Leggi tutto...



Articoli meno recenti... | Ultima pagina
Totale: 3 pagine