Marche - Finestre sull'Arte

Un vertice di modernità di Orazio Gentileschi: la Visione di Francesca Romana

Ci sono due agiografie di santa Francesca Romana che narrano un preciso episodio, occorso il 6 settembre del 1431, quando la mistica romana, al secolo Francesca Bussa de’ Leoni, aveva sessantasette anni: mentre ascoltava la messa nella ch...
Leggi tutto...
Un capolavoro di dolcezza e minuzia: la Madonna della Pace del Pinturicchio

Un capolavoro di dolcezza e minuzia: la Madonna della Pace del Pinturicchio

Guido Piovene, forse il più grande tra gli scrittori di viaggio italiani, definiva la Madonna della Pace come “il miglior quadro dipinto dal Pinturicchio”. La scelta è ardua: Bernardino di Betto è stato artista ec...
Leggi tutto...
L'inquietudine di Lorenzo Lotto tra Leopardi e Anna Banti: la Trasfigurazione di Recanati

L'inquietudine di Lorenzo Lotto tra Leopardi e Anna Banti: la Trasfigurazione di Recanati

Rimarrà deluso chi cercherà di trovare, negli scritti di Giacomo Leopardi, un barlume d’interesse per Lorenzo Lotto. Eppure si dirà che le coincidenze sono molte. A cominciare dalla presenza dell’artista veneto ne...
Leggi tutto...
L'abbazia benedettina di Santa Maria di Moie, la perla del romanico delle Marche

L'abbazia benedettina di Santa Maria di Moie, la perla del romanico delle Marche

L’abbazia benedettina di Santa Maria di Moie costituisce uno dei più interessanti esempi di romanico nella regione Marche e si trova nell’omonima cittadina in provincia di Ancona (fig.1), collocata in una posizione strategica perché vicino la str...
Leggi tutto...
Le opere di Lorenzo Lotto a Jesi: cinque capolavori del Cinquecento

Le opere di Lorenzo Lotto a Jesi: cinque capolavori del Cinquecento

Il primo documento che attesta il rapporto tra il grande pittore Lorenzo Lotto (Venezia, 1480 - Loreto, 1557) e la città di Jesi, centro dove si conservano ben cinque importanti capolavori lotteschi, è un contratto datato 27 ottobre 1511: in quel...
Leggi tutto...
Raffaello e gli amici di Urbino: una mostra sugli intrecci artistici nelle Marche d'inizio Cinquecento

Raffaello e gli amici di Urbino: una mostra sugli intrecci artistici nelle Marche d'inizio Cinquecento

Com'è noto a tutti coloro che si sono avvicinati alla figura di Raffaello Sanzio (Urbino, 1483 - Roma, 1520), la tradizione suole suddividere in tre distinte porzioni la sua breve, folgorante, densa e irripetibile carriera: a una prima fase gio...
Leggi tutto...

Orazio Gentileschi nelle Marche: della nobiltà e della complessità della provincia. La mostra di Fabriano

Tra gli episodî della biografia di Caravaggio meno frequentati dagli studiosi è forse possibile annoverare il soggiorno che il grande pittore lombardo compì nelle Marche tra l'ottobre del 1603 e l'aprile del 1604: il prodotto di quei pochi mesi d...
Leggi tutto...
Rinascimento urbinate... dalla teoria alla pratica: l'Annunciazione di Giovanni Santi

Rinascimento urbinate... dalla teoria alla pratica: l'Annunciazione di Giovanni Santi

Uno dei principali protagonisti del Rinascimento urbinate, vale a dire Giovanni Santi (Colbordolo, 1440 - Urbino, 1494), è conosciuto oggi soprattutto per esser stato padre d'uno dei più grandi pittori che la storia dell'arte ricordi, Raffaello San...
Leggi tutto...

12Pagina 1 di 2