Silvia Mazza

Silvia Mazza
Storica dell’arte e giornalista, scrive su “Il Giornale dell’Arte”, “Il Giornale dell’Architettura” e “The Art Newspaper”. Le sue inchieste sono state citate dal “Corriere della Sera” e  dal compianto Folco Quilici  nel suo ultimo libro Tutt'attorno la Sicilia: Un'avventura di mare (Utet, Torino 2017). Come opinionista specializzata interviene spesso sulla stampa siciliana (“Gazzetta del Sud”, “Il Giornale di Sicilia”, “La Sicilia”, etc.). Dal 2006 al 2012 è stata corrispondente per il quotidiano “America Oggi” (New Jersey), titolare della rubrica di “Arte e Cultura” del magazine domenicale “Oggi 7”. Con un diploma di Specializzazione in Storia dell’Arte Medievale e Moderna, ha una formazione specifica nel campo della conservazione del patrimonio culturale (Carta del Rischio).


Musei durante il coronavirus: servizi pubblici essenziali... ma “off limits”

Musei chiusi. Non era mai successo prima per un tempo così lungo e incerto. La misura stabilita dal Presidente del Consiglio dei Ministri il 9 marzo scorso, tra quelle atte a contenere la diffusione del COVID-19, invita a una riflessione su ...
Leggi tutto...

Il MuME di Messina, il museo più grande del Meridione d'Italia. Seconda parte

Qui la la prima parte del servizio. Al museo piove Se resta molto da fare sul fronte della valorizzazione e fruizione del museo di Messina, la prima emergenza è senza dubbio quella strutturale. Per decenni la “nuova&rdquo...
Leggi tutto...

Il MuME di Messina, il museo più grande del Meridione d'Italia. Prima parte

È il museo più grande del Meridione, il MuMe, Museo Regionale Interdisciplinare di Messina, con i suoi 17.000 mq contro i 15.000 mq di Capodimonte. Insieme alle dimensioni, altro punto di forza rispetto agli altri grandi musei meridio...
Leggi tutto...

Di come Leonardo volò al Louvre per un avverbio. Il punto di vista di Tomaso Montanari e di Antonio Lampis

L’ Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci alla fine è stato esposto al Louvre. Ma la faccenda non dovrebbe ritenersi chiusa, dato che è rimasta da risolvere una questione giuridica che potrà riproporsi in futuro anche per alt...
Leggi tutto...
120 preziosi reperti siciliani in trasferta per una mostra a Roma. Ma non si parli di contropartita

120 preziosi reperti siciliani in trasferta per una mostra a Roma. Ma non si parli di contropartita

Tra le prime applicazioni della nuova regolamentazione siciliana in materia di prestiti, in base alla quale è, di fatto, l'Assessore dei beni culturali che autorizza il prestito di opere d'arte e beni, c’è quella che ha visto 120 prez...
Leggi tutto...
Prestiti delle opere d'arte, far west Sicilia: non decidono i tecnici, ma i politici

Prestiti delle opere d'arte, far west Sicilia: non decidono i tecnici, ma i politici

Talvolta si può trattare di ragioni conservative, in altri casi della scarsa rilevanza culturale dell’evento, o entrambe le cose insieme. E in qualche altro caso ancora, come per il prestito dell’Uomo Vitruviano di Leonardo al ...
Leggi tutto...

Patrimonio in affitto. Sicilia, templi antichi per mega dj set e pubblicità: l'arte è sempre meno un bene di tutti

In uno dei più importanti parchi archeologici d’Italia, quello di Siracusa, ma non nel più noto teatro greco della Neapolis, bensì in quello di Akrai, a 40 km, a Palazzolo Acreide, il 12 settembre è andato in scena u...
Leggi tutto...

Il palazzo dei re Normanni “è della città e del mondo”: da Palermo un messaggio di convivenza di culture e popoli

Come il metateatro che pone a oggetto dell’opera teatrale il teatro stesso, Castrum superius. Il Palazzo dei re normanni è una metamostra, in cui il più ardito progetto di tutto il Medioevo nel Mediterraneo, la reggia-fortezza edi...
Leggi tutto...



Articoli meno recenti... | Ultima pagina
Totale: 2 pagine






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana