Riflessioni - Finestre sull'Arte


Di come Leonardo volò al Louvre per un avverbio. Il punto di vista di Tomaso Montanari e di Antonio Lampis

L’ Uomo Vitruviano di Leonardo da Vinci alla fine è stato esposto al Louvre. Ma la faccenda non dovrebbe ritenersi chiusa, dato che è rimasta da risolvere una questione giuridica che potrà riproporsi in futuro anche per alt...
Leggi tutto...
120 preziosi reperti siciliani in trasferta per una mostra a Roma. Ma non si parli di contropartita

120 preziosi reperti siciliani in trasferta per una mostra a Roma. Ma non si parli di contropartita

Tra le prime applicazioni della nuova regolamentazione siciliana in materia di prestiti, in base alla quale è, di fatto, l'Assessore dei beni culturali che autorizza il prestito di opere d'arte e beni, c’è quella che ha visto 120 prez...
Leggi tutto...
Prestiti delle opere d'arte, far west Sicilia: non decidono i tecnici, ma i politici

Prestiti delle opere d'arte, far west Sicilia: non decidono i tecnici, ma i politici

Talvolta si può trattare di ragioni conservative, in altri casi della scarsa rilevanza culturale dell’evento, o entrambe le cose insieme. E in qualche altro caso ancora, come per il prestito dell’Uomo Vitruviano di Leonardo al ...
Leggi tutto...
Prestiti di Leonardo e Raffaello, Francia batte Italia 21-7. Franceschini, cosa fai?!

Prestiti di Leonardo e Raffaello, Francia batte Italia 21-7. Franceschini, cosa fai?!

Lo scambio d'opere tra Italia e Francia per le mostre che celebrano i cinquecentenarî delle scomparse di Leonardo e Raffaello (nel 2019 il vinciano, nel 2020 l'urbinate) prevede che dall’Italia partiranno per la Francia ventun opere, tra ...
Leggi tutto...

Patrimonio in affitto. Sicilia, templi antichi per mega dj set e pubblicità: l'arte è sempre meno un bene di tutti

In uno dei più importanti parchi archeologici d’Italia, quello di Siracusa, ma non nel più noto teatro greco della Neapolis, bensì in quello di Akrai, a 40 km, a Palazzolo Acreide, il 12 settembre è andato in scena u...
Leggi tutto...
No alle santificazioni di Gabriele d'Annunzio, ma no anche alle semplificazioni di Tomaso Montanari

No alle santificazioni di Gabriele d'Annunzio, ma no anche alle semplificazioni di Tomaso Montanari

Può anche esser sensato schierarsi dalla parte di chi non saluta positivamente l’idea d’installare a Trieste un monumento a Gabriele d’Annunzio: non è il momento storico adatto, e in epoca di recrudescenza dei nazi...
Leggi tutto...
Franceschini dalla A alla Z. Super ripasso di quello che ha fatto da ministro, cosa tenere e cosa buttare

Franceschini dalla A alla Z. Super ripasso di quello che ha fatto da ministro, cosa tenere e cosa buttare

Come ormai tutti sanno, Dario Franceschini è stato nominato ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo del governo Conte II. Dario Franceschini, di professione avvocato civilista, è nato a Ferrara nel 1958, ha ricoperto per qu...
Leggi tutto...
Riforma Bonisoli: pasticcione estivo senza discussione parlamentare. A rischio autonomie e piccoli musei

Riforma Bonisoli: pasticcione estivo senza discussione parlamentare. A rischio autonomie e piccoli musei

Se c'è un merito di cui occorre dar atto al ministro dei beni culturali Alberto Bonisoli, è quello d'aver messo d'accordo tutti sulla sua riforma dei beni culturali: tutti i partiti, dal Pd alla Lega, da Potere al Popolo a Fratelli d'Italia, da A...
Leggi tutto...



Articoli meno recenti... | Ultima pagina
Totale: 26 pagine






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana